Quantcast

Nizza Monferrato, la mostra “Dialoghi fluttuanti” da venerdì 9 novembre a Palazzo Crova

Venerdì 9 novembre alle ore 18 si inaugura nelle sale di Palazzo Crova, la mostra “Dialoghi fluttuanti” di Antonella Marietta e Cinzia Savina. Le due artiste sono docenti di tecniche pittoriche e fashion design e sono impegnate da tempo, in modo creativo e proficuo, nei settori della moda e delle arti figurative. I testi sono di Francesco Antonio Lepore.

La mostra è straordinariamente originale nell’accostamento tra sculture in ceramica di Marietta e abiti-sculture di Savina, con effetti cromatici e scenografici davvero magici. Il visitatore si troverà ad ammirare sculture raffinate e evocative, che diventano costumi elaborati con ardite metafore, sculture di luce e di vento accostate a abiti di sfolgorante raso e delicata trasparenza di chiffon. L’esposizione è un modo coinvolgente e emozionante di intendere l’arte che diventa alto artigianato e creatività contagiosa, interpretata magnificamente dalla poesie di Gibran “Magia”: “L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni, e così noi vediamo magia e bellezza in loro: ma bellezza e magia, in realtà, sono in noi”. La mostra rimarrà aperta fino al 24 febbraio 2019. Ingresso libero.

Antonella Marietta descrive così il lavoro suo e di Cinzia Savina: “Le figure scultoree delle donne nascono dalla la ricerca di forme essenziali e linee di forza che determinano equilibrio e bellezza come valori non di superficie ma dentro la materia e accompagnano emozioni, momenti, suggestioni espresse attraverso figure femminili caratterizzate da scelte formali e decorative mirate a sottolineare un aspetto di sé.Partendo dalle forme scultore ho proposto bozzetti di abiti in sintonia con il messaggio emozionale che si palesa attraverso configurazioni seguendo il filo di un’idea che si arricchisce nella contaminazione e nell’interazione con forme espressiva diverse, seguendo un linguaggio a volte difficilmente traducibili con la parola scritta.

Dall’idea iniziale Cinzia ha proposto gli abiti attuando soluzioni tecniche anche piuttosto complicate (la sua esperienza, in particolare sui costumi storici per il Palio, è di grande importanza) arricchendo l’idea di partenza; le forme sono nate attraverso un continuo confronto sulle scelte dei tessuti, volumi e proporzioni. Successivamente Cinzia ha realizzato i costumi ed io ho creato alcuni accessori (pendenti, girocollo, decori) che riprendono motivi ed effetti di superficie delle sculture”.

L’esposizione permanente “Art ‘900 – Collezione Davide Lajolo” è articolata in nove sezioni con 100 opere di autori contemporanei, allestite con le didascalie narrative dello scrittore che descrivono le peculiarità degli amici pittori. E’ stata pubblicata l’edizione artistica del volume “Gli uomini dell’arcobaleno” di Lajolo (Mondadori) con la riproduzione delle opere esposte. Il volume verrà presentato alla Libreria Mondadori di Asti fgiovedì 15 novembre alle ore 18 da Ottavio Coffano e da Laurana Lajolo.