Quantcast

Lettere al direttore

“Cara Consigliera Motta, ASPettiamo la Regione per l’ex ospedale”

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo.

“Leggiamo sui mezzi di informazione alcune dichiarazioni della consigliera Motta che mischia artatamente capre e cavoli, ASP con urbanistica e urbanistica con la nomina di due dirigenti non dell’urbanistica. Le risposte alle sue domande però sono già chiare dalle dichiarazioni che il Sindaco Maurizio Rasero ha dato in consiglio comunale e agli organi di stampa in tempi non sospetti e solo chi fa finta di non aver sentito prova a creare confusione.

La posizione vacante in ASP in pochi giorni sarà riempita (pioggerella di inizio autunno), i due dirigenti mancanti nella pianta organica del comune sono stati individuati, l’assessore all’urbanistica ci sarà nei tempi indicati dal Sindaco. Tutte cose già dette ma nessuno è più sordo di chi non vuol sentire e ha voglia solo di far polemica.

Chiediamo alla consigliera Motta, invece di concentrarsi su problemi che esistono e vanno affrontati insieme, primo fra tutti quello della permuta di immobili tra Regione Piemonte, di cui è vicepresidente del consiglio regionale, e il Comune di Asti al fine di raggiungere il necessario risultato di far diventare il Comune di Asti proprietario degli immobili ex ASL attualmente vuoti. L’identificazione dei rispettivi immobili è già pronta da questa estate e nessuna risposta è ancora arrivata dalla Regione.

A pensar male si può ipotizzare che le elezioni imminenti abbiano bloccato tale azione per puri fini di propaganda del PD a danno dell’attuale giunta di centrodestra, nonostante la piena disponibilità data dalla Giunta Chiamparino a consentire lo scambio. Se ci sono delle domande da farci, facciamocele pure ma almeno concentriamoci dove le risposte non ci sono ancora.

Cara consigliera Motta, ci dia una risposta o meglio una data in cui si possa fare tale permuta, almeno una risposta potrà dire di averla data anche lei dopo tante domande inutili.”

Firmato:

Luigi Giacomini, capogruppo Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale

Consiglieri Paolo Bassi e Federico Cirone

Più informazioni su