Quantcast

Il Piemonte al centro di Slow Wine 2019

Slow Wine è giunta alla nona edizione e sempre di più si connota per il rigore nel segnalare e premiare esclusivamente vini e cantine che lavorano la vigna senza cercare scorciatoie. «Se dovessimo riassumere in uno slogan la filosofia della guida potremmo dire “meno marketing e più viticoltura”», raccontano i curatori Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni. Slow Wine è l’unica guida a visitare ogni anno le quasi 2000 cantine recensite, grazie a un numero di collaboratori che ormai sfiora le 300 persone. Una mappatura del territorio che non ha pari e che permette di segnalare agli addetti ai lavori e ai semplici appassionati sempre nuove aziende e realtà enologiche.

Ma veniamo al Piemonte: «Spendendo qualche parola sul 2014 nelle Langhe, si conferma ottimo il livello dei Barbaresco. Dall’altra i Barolo, a causa di piogge e grandinate, denotano un andamento molto altalenante con differenze anche molto nette tra le zone in cui si raccoglie prima e quelle in cui la vendemmia avviene più tardi – continuano i curatori –. Ci risollevano il morale i buoni risultati dei Roero 2016, un millesimo che per quanto riguarda il vitigno nebbiolo, anche alla luce degli assaggi da botte, promette grandi cose in tutto il Piemonte, da sud a nord. Il Nord Piemonte ci è parso alquanto statico, faticano a emergere nomi e prodotti nuovi, mentre c’è fermento in Alta Langa – tanti gli investimenti in corso – e nel piccolo mondo (nei numeri) del Timorasso, in crescita per ettari vitati e visibilità».

Chiocciole

Iuli Cerrina Monferrato AL
Vigneti Massa Monleale AL
Carussin San Marzano Oliveto AT
Luigi Spertino Mombercelli AT
Alessandria Fratelli Verduno CN
Anna Maria Abbona Farigliano CN
Brovia Castiglione Falletto CN
Ca’ del Baio Treiso CN
Cascina Ca’ Rossa Canale CN
Cascina Corte Dogliani CN
Cascina Fontana Monforte d’Alba CN
Cascina Fornace Santo Stefano Roero CN
Cascina Roccalini Barbaresco CN
Cavallotto Tenuta Bricco Boschis Castiglione Falletto CN
Conterno Fantino Monforte d’Alba CN
E. Pira & Figli – Chiara Boschis Barolo CN
Elio Altare La Morra CN
Elio Grasso Monforte d’Alba CN
Elvio Cogno Novello CN
Fiorenzo Nada Treiso CN
G.D. Vajra Barolo CN
Giacomo Brezza & Figli Barolo CN
Giuseppe Rinaldi Barolo CN
Mossio Fratelli Rodello CN
Pecchenino Dogliani CN
Piero Busso Neive CN
Roagna Barbaresco CN
San Fereolo Dogliani CN
Serafino Rivella Barbaresco CN
Sottimano Neive CN
Antichi Vigneti di Cantalupo Ghemme NO
Le Piane Boca NO

Le bottiglie

La Mesma Novi ligure AL
Vigne Marina Coppi Castellania AL
Proprietà Sperino Lessona BI
460 Casina Bric Serralunga d’Alba CN
Azelia Castiglione Falletto CN
Bartolo Mascarello Barolo CN
Borgogno & Figli Barolo CN
Brandini La Morra CN
Bricco Rocche – Bricco Asili Castiglione Falletto CN
Bruno Giacosa Neive CN
Bruno Rocca Barbaresco CN
Ca’ Viola Dogliani CN
Cantina del Pino Barbaresco CN
Casa E. di Mirafiore Serralunga d’Alba CN
Domenico Clerico Monforte d’Alba CN
Ettore Germano Serralunga d’Alba CN
G.B. Burlotto Verduno CN
Gaja Barbaresco CN
Giacomo Conterno Monforte d’Alba CN
Gian Luca Colombo – Segni di Langa Roddi CN
Giovanni Almondo Montà d’Alba CN
Giovanni Rosso Serralunga d’Alba CN
Giuseppe Mascarello e Figlio Monchiero CN
La Spinetta Grinzane Cavour CN
Malvirà Canale CN
Marziano Abbona Dogliani CN
Massolino Serralunga d’Alba CN
Paitin Neive CN
Paolo Conterno Monforte d’Alba CN
Paolo Scavino Castiglione Falletto CN
Réva Monforte d’Alba CN
Valfaccenda Canale CN
Vietti Castiglione Falletto CN
Favaro – Le Chiusure Piverone TO
Nervi Gattinara VC

Slow Wine 2019