A Monastero Bormida il punto sull’assetto di Comuni e Unioni Montane

“Comuni e Unioni. Assetto, governance nuovi investimenti e progettualità” è titolo del seminario formativo che Uncem con l’Unione montana Langa Astigiana organizza oggi pomeriggio, lunedi 22 ottobre, alle ore 16 presso la sala convegni del Castello Medievale di Monastero Bormida (AT).

Uncem prosegue così le occasioni di formazione per Sindaci, Amministratori, funzionari degli Enti, che hanno già toccato Andorno Micca e Omegna. I temi sono caldi: gli investimenti, lo sblocco dell’avanzo di amministrazione sancito da una recente sentenza della Corte, l’organizzazione delle piante organiche e le possibili assunzioni nelle Unioni montane con personale dotato di nuove competenze. Il recente sblocco degli avanzi che tutti i Comuni oggi possono liberamente usare sarà certamente il focus del pomeriggio formativo.

A Monastero Bormida interverranno il Sindaco Gigi Gallareto, il Presidente dell’Unione montana Giorgio Bonelli e Carla Bue, manager della PA e Direttore dell’Unione montana Alta Langa. Due le relazioni, prima del dialogo con Amministratori locali e con tutti i presenti: Matteo Barbero, funzionario della Regione Piemonte, esperto in programmazione, gestione, monitoraggio e controllo finanziario, parlerà della governance montana fra vincoli finanziari e contabili; mentre Stefano Barera, funzionario della Città di Torino, analizzerà l’organizzazione della pianta organica e gestione associata dei servizi comunali nelle Unioni di Comuni.

“È importante la presenza di Amministratori locali e personale degli Enti – evidenzia Marco Bussone, presidente nazionale Uncem – Queste occasioni di formazione permettono di inquadrare le novità legislative e capire come rendere le Unioni montane più efficienti, capaci di generare sviluppo locale e riorganizzare i servizi, anche alla luce della prossima legge montagna ed Enti locali che la Regione affronterà nelle prossime settimane”.