Gaia Spa: entro i prossimi 5 anni investimenti per 55 milioni di euro

Più informazioni su

Giovedì 4 ottobre l’Assemblea degli azionisti di GAIA (115 Comuni della provincia di Asti e Iren Ambiente) ha approvato il Piano investimenti che prevede un totale di 55.883.500 euro da utilizzare nel sistema impiantistico astigiano.

Con l’ingresso di Iren Ambiente gli impianti di GAIA entrano in una più ampia visione strategica e territoriale, mantenendo la logica dell’economia circolare quale perno dell’attività.

I principali interventi prevedono la ricostruzone completa dell’impianto di compostaggio: si investiranno 28,8 Milioni di Euro per modificare il processo di recupero dei rifiuti organici installando due digestori che consentiranno di recuperare 70.000 t/anno di materiale organico (oggi se ne lavorano 20.000 t/anno) da trasformare in 27.000 t/anno di compost e producendo anche 10 Milioni di metri cubi di Biometano da immettere in rete, una novità assoluta per l’economia circolare di GAIA.

All’impianto di valorizzazione di Valterza verrà completamente rinnovata la linea della plastica che arriverà a lavorare 30.000t/anno (oggi ne lavora 18.000 t/anno) con un investimento di 5,6 Milioni di Euro

All’impianto di TMB (Trattamento Meccanico Biologico) con un investimento di 6,6 Milioni di Euro verranno apportate migliorie e si aggiungerà la linea di produzione del CSS (Combustibile Solido Secondario) consentendo di utilizzare 24.500 t/anno di materiale come combustibile invece di smaltirle in discarica.

Sempre al Polo di trattamento rifiuti Valterza verranno investiti 1,8 Milioni di Euro per ampliare e migliorare la gestione degli stoccaggi, mentre all’attuale discarica verranno costruite altre 3 vasche dal 2018 al 2021 per un totale di 720.000 metri cubi, con un investimento complessivo di 10 Milioni di Euro.

Le Ecostazioni saranno a disposizione di tutti i residenti della provincia di Asti e verranno effettuate migliorie, ampliamenti per un totale di 1,2 Milioni di Euro.

Infine è previsto 1,5 Milioni di Euro di investimenti vari (informatizzazione ecostazioni, macchine operatrici, automezzi per trasporto rifiuti, Hardware e software…)

Per il presidente di GAIA Ing. Luigi Visconti “si tratta di un impegnativo piano industriale che porterà a raddoppiare il fatturato di GAIA in 5 anni, da 17 a 34 Milioni di Euro annui, ma soprattutto consentirà di ottenere degli utili sempre crescenti che dal 2021 supereranno i 4 Milioni di Euro anno. Un’ottima notizia per gli azionisti, tra cui i nostri Comuni, che hanno creduto e scommesso su quest’azienda. Inoltre è bene specificare che gli investimenti non incideranno minimamente sui costi ai cittadini in quanto, com’è noto, dopo la gara che ha individuato il socio operativo privato, le tariffe ai Comuni sono state ridotte e fissate per 15 anni”.

Visconti ci tiene a sottilineare un aspetto molto importante riguardo agli investimenti che verranno fatti nei vari impianti: “Abbiamo dato la priorità all’ambiente, gli interventi verranno fatti nell’ottica di frenare e contenere l’impatto ambientale.”

In assemblea il presidente ha tenuto a sottolineare anche che “i risultati finora raggiunti e quelli che ci aspettiamo di ottenere non sarebbero possibili senza l’ottimo lavoro svolto dal Consiglio di Amministrazione e senza l’impegno e la professionalità di tutti i dipendenti di GAIA”.

Più informazioni su