La foto dei Lettori di ATNews

Cerimonia a Melle per i giovani Astigiani uccisi dai nazifascisti nel 1944

Domenica 30 settembre si è tenuta a Melle in Val Variata una cerimonia a ricordo dei giovani Astigiani (di Montegrosso Cinaglio, Monale e Vinchio) uccisi dai nazifascisti il 1 aprile 1944. I ragazzi, appena ventenni, non avevano risposto ai bandi della Repubblica di Salò ed erano fuggiti in montagna dove già operavano i gruppi partigiani. Vennero catturati durante un rastrellamento e dopo un processo sommario nella piazza di Melle vennero fucilati insieme ad altri ragazzi.

Dopo la santa messa e l’orazione ufficiale tenuta dalla prof.ssa Maria Grazia Bologna, vice presidente dell’ISRAT (era presente anche il consigliere Alessandro Cerrato), è stato raggiunto il cippo in località Meira Bianca a ricordo dei tredici caduti, dove è stato deposto un mazzo di fiori alla presenza dei Sindaci di Melle, Monale e Vinchio e del Presidente dell’ANPI di Asti Paolo Monticone che ha proclamato i nomi dei tredici ragazzi.