Quantcast

Sistema Monferrato cerca 20 operatori turistici Under 40

Quante volte abbiamo sentito dire che il Monferrato, cosi come tutto il territorio collinare, non è adatto ad un turismo di giovani? Quante volte abbiamo detto che dobbiamo puntare sul target dei Senior (over 65) perchè sono coloro che hanno un potere di spesa più appetibile?

Le strategie turistiche degli ultimi anni si sono mosse proprio partendo da concetti come questi, ma ne siamo proprio sicuri? Indubbiamente il mercato dei Senior è interessante, in espansione e se vogliamo ormai consolidato. Se vogliamo però migliorare la nostra immagine ed investire sul futuro, essere più glamour e attraenti occorre fare anche altro.

Così il Consorzio Operatori Turistici Sistema Monferrato rilancia la strategia futura con il progetto VISIT LANGHEMONFERRATO ovvero un progetto dinamico dove attività esperienziali in particolare “outdoor” (bike, trekking, parapendio, canoa) ma anche soggiorni in location di lusso (molti i castelli e dimore storiche aperte ai turisti) con SPA e aree relax e degustazioni in luoghi esclusivi, location di charme dove fare eventi e feste saranno il contenuto di un’offerta turistica per dare un’immagine più modaiola e attraente delle colline Unesco e posizionare l’offerta su un nuovo mercato. Anche il motore del progetto vuole però essere giovane e quindi Sistema Monferrato svilupperà questa progettualità proprio con gli imprenditori più giovani, quelli che hanno deciso di investire sul territorio, coloro che credono in questo Monferrato. L’idea verrà condivisa in particolare con due partner di Sistema Monferrato, Confagricoltura Asti e CIA Asti – Alessandria e le rispettive associazioni di giovani imprenditori.

In quest’ottiv si cercano 20 imprenditori della filiera turistica (Hotel, Agriturismi, Cantine, etc). Le domande saranno poste al vaglio dagli esperti di strategia e comunicazione che da oltre un anno lavorano a Sistema Monferrato e successivamente dal gruppo di tour operator che dovrà definire le proposte e commercializzarle.

“Perché Il Monferrato rafforzi la propria capacità di attrazione turistica è necessario inoltre che ci sia una più forte integrazione tra i territori e una promozione unitaria di tutto il Monferrato con le Langhe e non solo attraverso la messa in comune delle esperienze. Le imprese devono collegarsi e fare rete per far crescere le loro dimensioni e la loro capacità d’incidere. Per raggiungere il vantaggio competitivo sui nostri concorrenti occorre prestare maggiore attenzione al social media marketing, diversificare i mercati, innovando il linguaggio online e rafforzando l’immagine del brand e della destinazione. Il progetto rivolto agli operatori Under 40 va proprio in questa direzione – spiega  Andrea Cerrato Presidente di Sistema Monferrato – Le ricadute positive derivanti dall’utilizzo di questi nuovi strumenti che riguardano l’accessibilità alle informazioni, il coinvolgimento attivo del visitatore, la condivisione di idee e contenuti sono molteplici, ma bisogna anche essere consapevoli che le accresciute potenzialità di questi strumenti d’informazione richiedono competenze nuove e un continuo aggiornamento, per questo motivo dal mese di novembre inizierà un percorso di formazione rivolto in particolare agli operatori under 40″.

Per informazioni: info@sistemamonferrato.it, www.sistemamonferrato.it