Quantcast

On line una petizione per riaprire la ferrovia Asti-Chivasso

La ferrovia Asti Chivasso è ufficialmente solo sospesa non dismessa.

Inizia così la petizione on line lanciata da alcuni cittadini per ripristinare la linea ferroviaria inaugurata nel 1912 che collega Asti a Chivasso e che attraversando la Val Rilate e toccando numerosi comuni monferrini, tra cui Montechiaro, Montiglio e Cocconato, è anche  un importante collegamento con la linea Torino-Milano.

La petizione, firmata dal Comitato di cittadini e abitanti di Asti e del Monferrato, continua: “Questa dorsale strategica per i trasporti locali e per invertire la rotta della marginalizzazione del nostro territorio può essere riattivata ed è fatto obbligo alle ferrovie RFI, di ripristinare tale infrastruttura prima che venga divorata dall’incuria. È invece obbligo della regione rimetterla in esercizio e gestirla.
Noi cittadini e abitanti di Asti e del Monferrato riteniamo questa azione indispensabile per una visione strategica di sviluppo sostenibile del nostro territorio. Soffriamo di una mobilità pubblica inesistente è inefficace che consegna al trasporto individuale e privato ogni spostamento di lavoro, di accesso ai servizi e turistico. Tutto ciò produce il fatto che Asti sia una delle città più inquinate da polveri sottili d’Italia. Occorre invertire questo trend subito con interventi strutturali e di eccellenza! “

Ad oggi le firme raccolte sulla piattaforma change.org (QUI il link) sono 887. L’obiettivo del Comitato è raggiungere quota 1000.