Quantcast

Presentata la Festicamp 2018 della Cia di Asti, quest’anno dedicata alla Giovane agricoltura

Più informazioni su

Sarà l’agricoltura dei giovani il tema di discussione della Festicamp in programma venerdì prossimo, 20 luglio, nella nuova sede interzonale Cia di Castelnuovo Calcea (Regione Opessina).

Questa mattina presso la sede di Asti della Cia provinciale si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della manifestazione, annuale incontro estivo di riflessione e di piacere, degli associati di Cia-Agricoltori italiani di Asti, giunta alla sua trentatreesima edizione (la prima edizione si tenne nel 1986).

Come già accennato in apertura l’argomento scelto per una discussione tra esperti e rappresentanti delle istituzioni, è quello della presenza dei giovani in agricoltura con tutte le sue difficoltà ma anche con tutte le sue interessanti prospettive di sviluppo. Il presidente provinciale della Cia Asti Alessandro Durando ha spiegato come il ricambio generazionale nell’astigiano sia solo al 6%, evidenziando tra le principali difficoltà dei giovani l’accesso al bene terra e quello al credito.

Il programma dell’edizione 2018, in calendario a partire dalle 18 di venerdì 20 Luglio nella nuova sede interzonale Cia di Castelnuovo Calcea (Regione Opessina), prevede alle 18 una Tavola rotonda sul futuro della Giovane agricoltura introdotta dal presidente provinciale Alessandro Durando a cui parteciperanno, tra gli altri, il presidente nazionale della Cnfederazione, Dino Scanavino, Massimo Fiorio, la funzionaria Cia a Bruxelles, Alessandra De Santis ed il giovane – coetaneo del collega astigiano Durando – presidente provinciale della Cia di Pavia- Davide Calvi.

Al termine della tavola rotonda la tradizionale consegna dei riconoscimenti dell’Agrestino, che la Cia Asti di Asti assegna ogni anno ad un personaggio che si sia distinto nell’opera di valorizzazione e promozione della cultura contadina, e della Targa Oddino Bo ad un giovane imprenditore agricola astigiano. Il primo riconoscimento quest’anno andrà a Massimo Fiorio ed il secondo ad Enrico Barbero, poco più che ventenne, titolare dell’Azienda Agricola ad indirizzo orticolo Cascina Ratafià di Portacomaro Stazione.

Chiusura della giornata con la tradizionale Cena della Festicamp, musica campagnola e la premiazione della gare sportive di bocce, Memorial Meraldi, e scopone, Memorial Violardo.

Più informazioni su