Cunté Munfrà, domenica a Casorzo: ultimo appuntamento a luglio in memoria di Luciano Nattino

Più informazioni su

Ultimi appuntamenti dell’edizione 2017/2018 della rassegna “Cunté Munfrà – dal Monferrato al mondo” che proseguirà fino a inizio estate.
La rassegna è uno dei più importanti appuntamenti culturali del Monferrato Astigiano, che si è consolidata negli anni per la sua attenzione alla valorizzazione e promozione della conoscenza del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte.
E’ promossa dall’Unione Colli Divini – nel cuore del Monferrato e della casa degli alfieri / Archivio della Teatralità Popolare è da allora sostenuta dalla Regione Piemonte, dagli Enti Locali coinvolti, dalla Fondazione CRT.
E’ realizzata in collaborazione con la rivista Astigiani.

Domenica prossima, 27 maggio, alle 17, nella splendida Chiesa di San Giorgio e della Madonna delle Grazie, è in programma “Manimàn”, tra chiacchiere e canzoni con Paolo Raviola.
Lo spettacolo ha come filo conduttore il patrimonio culturale che si nasconde dietro alle espressioni dialettali in quanto capaci di catturare con tempestività e acume i momenti storici, i personaggi, le mode, i gesti della quotidianità.

In pratica Raviola porta sul palcoscenico i frutti di quella ricerca sulla tradizione astigiana che è il filo conduttore dei suoi libri e di molte sue composizioni musicali. Le canzoni che eseguirà (una decina) vanno da vecchi cavalli di battaglia come “Marisa” e “La bandiera” alle più recenti “Manimàn” o “Viva ‘l progresso”.

Paolo Raviola è giornalista, scrittore e pubblicitario. Ha pubblicato sei libri, che hanno come tema dominante la storia di Asti. Nel 2008 ha pubblicato il cd “Storia di un astigiano” e nel 2015 la raccolta “Manimàn”. Ha scritto quattro commedie dialettali. Ha ricevuto l’onorificenza “Astigiano doc”, recentemente l’Ordine di San Secondo e il “Palio d’Argento” del Lions Club. E’ socio fondatore e collaboratore della rivista di cultura locale “Astigiani”.
E’ stato recentemente videointervistato per il sito Banco delle Memorie, progetto di Luciano Nattino, dove ha raccontato di Asti, gli astigiani, il Palio.

L’ingresso è gratuito.

Il gran finale di “Cunté Munfrà”sarà un inedito è unirà le forze con Asti Teatro 40 per ricordare Luciano Nattino e la sua poetica: domenica 1° luglio alle 22 alla Cascina del Racconto di Asti tornerà in scena “Il mondo dei vinti”, drammaturgia di Luciano Nattino dall’opera di Nuto Revelli, con il Teatro degli Acerbi e il Faber Teater.

Info: 339 2532921 – fb casa.degli.alfieri – www.casadegliafieri.it

Più informazioni su