Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Asti BenEssere

Asti BenEssere: Le Medicine non Convenzionali

Più informazioni su

Siamo arrivati al quinto appuntamento della rubrica quindicinale dedicata al benessere con gli interventi di professionisti del settore. Concluso il ciclo del parere della Naturopata l’articolo di oggi riguarda le medicine non convenzionali ed è curato dalla Dottoressa Laura Moraglio

Le Medicine non Convenzionali

 

di Laura Moraglio

Ormai molti cittadini italiani si rivolgono alle Medicine Non Convenzionali per affrontare varie problematiche di salute.
Spesso queste tecniche terapeutiche sono state considerate in alternativa e in opposizione alla Medicina Accademica, ma in realtà l’uso della medicina non convenzionale e quello della medicina ufficiale non dovrebbero mai essere contrapposti. Bisognerebbe riuscire ad ottenere il massimo effetto terapeutico per il paziente da entrambe, utilizzando i farmaci tradizionali quando ve ne sia effettiva necessità e sfruttando tutto il possibile beneficio derivante dalle tecniche terapeutiche non convenzionali.

In Italia il termine Medicine Non Convenzionali (MNC) identifica alcune discipline che sono state riconosciute nel 2002 dal Consiglio Nazionale della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e Odontoiatri (FNOMCeO), in conformità con le risoluzioni del Parlamento Europeo (1997- “L’approccio europeo alle Medicine Non Convenzionali”) e del Consiglio d’Europa (1999 – “Sullo Status delle Medicine Non Convenzionali”).

Nell’elenco della FNOMCeO erano inizialmente presenti Agopuntura, Medicina Tradizionale Cinese, Medicina Ayurvedica, Medicina Omeopatica, Medicina Antroposofica, Omotossicologia, Fitoterapia, Chiropratica e Osteopatia.

Attualmente le discipline di Medicina Non Convenzionale ufficialmente riconosciute su tutto il territorio nazionale sono tre:
OMEOPATIA e discipline affini (antroposofia e omotossicologia)
AGOPUNTURA
FITOTERAPIA

Queste discipline sono state riconosciute di esclusiva competenza e responsabilità professionale del medico chirurgo e dell’odontoiatra, in quanto “a tutti gli effetti atto medico”.

Il 7 Febbraio 2013 la Conferenza Stato-Regioni ha stabilito i criteri per la formazione dei medici in tema di Medicine Non Convenzionali.

La Regione Piemonte ha recepito l’Accordo Stato-Regioni con la legge regionale n. 13 del 23 giugno 2015, (Modalita’ di esercizio delle medicine non convenzionali), che promuove l’istituzione, presso gli Ordini professionali provinciali dei medici chirurghi e degli odontoiatri, di Registri per l’iscrizione dei medici che le praticano e che hanno i titoli per qualificarsi esperti.

E’ quindi possibile per il cittadino richiedere all’ Ordine dei Medici della provincia se il professionista a cui intende rivolgersi per affrontare i propri problemi di salute sia iscritto ai Registri per le Medicine Non Convenzionali e abbia quindi percorso un iter formativo riconosciuto. Ciò ha lo scopo di tutelare gli utenti e offrire loro il miglior servizio per la salute.

Dott.ssa Laura Moraglio
C.so Alfieri 174 ASTI
www.astiagopuntura.it

La Rubrica Asti BenEssere è a cura della Cooperativa della Rava e della Fava

Più informazioni su