Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Asti BenEssere

Asti BenEssere: Affrontare i momenti di disagio emozionale: il dolce aiuto dei fiori di Bach

Il parere della Naturopata

Più informazioni su

Quarto appuntamento della nuova rubrica quindicinale dedicata al benessere con gli interventi di professionisti del settore. Con questo articolo si chiude il ciclo de “Il parere della Naturopata”.

Asti BenEssere, Il Parere della Naturopata

di Maura Villa

Affrontare i momenti di disagio emozionale: il dolce aiuto dei fiori di Bach

 

Ogni perturbazione del nostro stato emozionale si ripercuote sul corpo, producendo effetti che possono interferire con il suo funzionamento fino a degenerare in vere e proprie malattie. L’ansia che chiude lo stomaco disturba la digestione, i pensieri assilanti alterano il sonno, la paura accorcia il respiro, lo scontento porta a cercare conforto in comportamenti alimentari compulsivi… insomma, quando siamo emozionalmente tubati, anche il nostro benessere fisico va in crisi. In una visione moderna della salute, quindi, è di fondamentale importanza lavorare al ripristino del benessere di tutto il sistema, con pari attenzione ad ogni componente della persona.

Il Dott, Edward Bach, agli inizi del secolo scorso, focalizzò la sua ricerca proprio in questa direzione. Medico e uomo di grande sensibilità, egli osservò, anche attraverso la sua esperienza personale, che alla base di ogni malattia c’è una persona che soffre e che porta nel corpo le ripercussioni di uno stato emozionale che, con un termine moderno, possiamo definire STRESS.

Nell’epoca in cui la scienza rivolgeva il suo interesse alla vita psichica, con il lavoro di Freud e Joung, anche Bach portò un contributo innovativo ed originale. Egli rivolse il suo interesse alla “farmacia della Natura” per ricercare rimedi utili a riarmonizzare la vita delle persone, così da aiutarle a ritrovare equilibrio e capacità di mantenersi in buona salute. E, con grande intuizione, approntò un sistema di cura fondato sulla distillazione di estratti floreali.

A tanti anni di distanza le sue ricerche mantengono un sapore di grande attualità. I rimedi sono ancora oggi distillati secondo le sue indicazioni e somministrati in gocce, per bocca o in preparazioni ad uso esterno,

I Fiori di Bach agiscono, con effetti dolci e modulati, sulle emozioni e restituiscono stabilità, equilibrio e pace interiore. La loro azione, come per i rimedi omeopatici, non è facilmente dimostrabile in laboratorio. Di fatto però, in quasi cento anni dalle prime formulazioni preparate dal Dott. Bach stesso, molte ricerche e l’esperienza di numerosissimi terapeuti in tutto il mondo ne confermano le virtù e l’efficacia.

I Fiori di Bach agiscono sullo stress, sulle reazioni emotive improvvise e difficili da gestire, sugli stati psichici profondi che accompagnano e condizionano molti passaggi dell’esistenza. Ad essi, quindi, si può ricorrere in situazioni improvvise, urgenti e temporanee (lutto, viaggi, esami, cambiamenti nello stile o nelle abitudini di vita,…). Oppure si possono utilizzare per modulare l’influenza che alcune caratteristiche della personalità ((timidezza, riservatezza eccessiva, pessimismo profondo,…) esercitano sulle azioni quotidiane, per trasformarle in qualità adatte ad imprimere la propria traccia originale nelle relazioni e nelle esperienze.

L’uso dei Fiori di Bach, vista la totale assenza di effetti collaterali, è compatibile con le terapie a base di farmaci convenzionali, con le pratiche naturali, con la fitoterapia e l’agopuntura. IFfiori di Bach possono accostare un percorso di psicoterapia o di counseling, sostenendo nei passaggi di maggiore criticità.

 

MAURA VILLA, Naturopata Iridologo

Consulenze di Naturopatia su appuntamento presso la Cooperativa della Rava e della Fava, Corso Alessandria 216/18 – Asti.

 

La Rubrica Asti BenEssere è a cura della Cooperativa della Rava e della Fava

Più informazioni su