Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Comunicare la bellezza

Annalisa Da Re: “Nei Cantoncini Rosignanesi racconto il gusto di una storia millenaria” fotogallery

Nel nostro viaggio alla scoperta della bellezza dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, ci siamo fermati in frazione San Martino, a Rosignano Monferrato, per raccontare una storia particolare: la nascita di una delizia ispirata al territorio.

Annalisa Da Re: “Nei Cantoncini Rosignanesi racconto il gusto di una storia millenaria”

di Claudia Solaro

Siamo in Core Zone 6, quella del “Monferrato degli Infernot”, dove abbiamo conosciuto la storia del Cantoncino Rosignanese, prodotto artigianale ispirato alla “pietra da cantone” realizzato da Annalisa Da Re, della pasticceria Tentazioni.

Un prodotto giovane, che solo dallo scorso novembre ha iniziato a farsi conoscere, che abbiamo scelto di raccontare nella nostra Narrazione Digitale perchè nasce per fissare una tradizione millenaria e raccontarla ai visitatori in un modo speciale, attraverso una gustosa esperienza.

Tentazioni è un accogliente locale nato come emporio e bar, in frazione San Martino, a Rosignano Monferrato, che si è poi specializzato verso la pasticceria secca, con angolo gastronomia. Una realtà immersa negli splendidi paesaggi monferrini, nell’incontaminata natura di una zona splendida, in cui borghi e castelli si alternano al verde dei prati, dei boschi e dei vigneti.

Il Cantoncino è nato da un’idea di Annalisa, su suggerimento del Sindaco Cesare Chiesa, legata alla tradizione del territorio, alla pietra da cantoni che caratterizza ogni angolo del territorio di Rosignano: dagli Infernot, scavati in questo tipo di pietra, alle cave, alle abitazioni e i forni secolari.

Da dove nasce questo biscottino così fortemente legato al territorio?

Il Cantoncino doveva ricordare la storia del paese, doveva essere un biscotto particolare che ricordasse la forma e della pietra da cantone e racchiudere in sé il racconto di un territorio“.

Per arrivare alla forma e al gusto attuale, c’è stato un lungo lavoro di studio e di ricerca. Nulla è stato lasciato al caso, tante sono state le prove per arrivare ad avere un biscotto che rappresentasse tutto un territorio.

Lo studio è iniziato più di un anno fa, con un lavoro accurato di sperimentazione per trovare i giusti ingredienti che ricordassero l’antico sapore di queste terre, il colore e la forma delle pietre. Un meticoloso lavoro per arrivare ad un equilibrio tra prelibate noci, le nocciole astigiane e la farina integrale alla ricerca alla giusta consistenza che permetta di dare, durante la cottura, la forma voluta.

Il risultato è stato un gustoso biscotto, unico nel suo genere, che all’assaggio regala emozioni uniche, un perfetto connubio tra il rustico della farina integrale e l’intensità delle nocciole e delle noci, confezionato in scatole rettangolari che, a loro volta, richiamo la Pietra da Cantone.

**********************************************

Il Progetto “Comunicare la Bellezza: Narrazione Digitale dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato” è realizzato grazie al contributo di:

Regione Piemonte

Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato

Cooperativa della Rava e della Fava

Il Progetto ha ricevuto il Patrocinio di:

Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato

Comune di Asti

Comune di Nizza Monferrato

Comune di Vaglio Serra

Provincia di Asti