Quantcast

“Tutta la vita davanti” proiezione mercoledì in Sala Pastrone, a cura dell’ANPI di Asti

Il lavoro, il precariato e la Costituzione sono i protagonisti del film “Tutta la vita davanti”, in programma in Sala Pastrone mercoledì 28 marzo alle 18.

A conclusione della mostra “La bella Costituzione” – 12 tavole di Stefania Caretta per spiegare gli articoli fondamentali della nostra Carta costituzionale – esposta per tutto il mese di marzo nel foyer della Sala Pastrone, l’ANPI di Asti presenta la proiezione del film  di Paolo Virzì la cui tematica si collega direttamente con quanto recitano gli articoli 1 e 4 della Costituzione.

Liberamente ispirato al libro “Il mondo deve sapere” di Michela Murgia, il film, uscito nelle sale italiane nel 2008, è una commedia agrodolce sul precariato, in questo caso raccontato attraverso il mondo dei call center, e sulla difficoltà di accesso al lavoro da parte delle giovani generazioni.

I principali interpreti sno Isabella Ragonese, Sabrina Ferilli, Massimo Ghini, Valerio Mastandrea ed Elio Germano.

La proiezione, realizzata in collaborazione con il Circolo Vertigo, è ad ingresso libero.