Il prato nel piatto: alla ricerca delle erbe spontanee con Legambiente Valtriversa

Nel pomeriggio di sabato 24 marzo, incuranti del tempo incerto, una ventina di cercatrici e cercatori di erbe hanno partecipato alla prima passeggiata “Il prato nel piatto”, organizzata da Legambiente Valtriversa nelle campagne della località Bonoma di Cantarana, nota per i pozzi che alimentano l’acquedotto di Asti.

Il gruppo, guidato da Mirella Zitti e aiutato dai volontari di Legambiente, ha raccolto una buona quantità di alcune tra le numerose erbe che crescono a marzo e sono utili in cucina, imparando a riconoscerle e distinguerle: tarassaco (Taraxacum Officinale), pimpinella (Sanguisaorba Officinalis), cojet (Silene Vulgaris), ortica (Urtica Dioica), primula (Primula Veris), viola (Viola Odorata), (Alliaria Petiolata) e salvia (Salvia Pratensis). Purtroppo, a causa delle temperature troppo basse, non sono state trovate e raccolte altre erbe che normalmente crescono a marzo: erba carrera (Calamintha Nepetella), sarset (Valerianella Locusta), erba brusca (Rumex Acetosa), bardana (Arctium Lappa).

Dopo un paio di ore passate a cercare e raccogliere erbe, il gruppo si è mosso verso la Pro Loco di Maretto dove, utilizzando l’ampia cucina, ha collettivamente preparato alcuni grandi piatti di insalata con il tarassaco, la pimpinella, primule, viole e uova sode.

Per le frittelline sono stati utilizzati i Cujet dopo averli sbollentati per eliminare le saponine, aggiungendo l’ortica, leggermente sbollentata per eliminare le capsule urticanti, la salvia dei prati e l’alliaria.

L’allegra merenda sinoira è stata accompagnata da salame, formaggi con miele e qualche bicchiere di barbera locale.

Il prossimo appuntamento è per sabato 7 aprile, sempre alle 15 davanti all’ufficio postale di Villafranca d’Asti.

Per informazioni e prenotazioni telefonare in ore serali al 340-500-7714.

 

[Nella foto, Mirella Zitti presenta una delle insalatone preparate con le erbe raccolte]