Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Asti BenEssere

Asti BenEssere: Dimagrire e mantenere il peso forma con la naturopatia

Il parere della Naturopata

Più informazioni su

Inizia oggi l’avventura di una nuova rubrica, un appuntamento quindicinale dedicato al benessere con gli interventi di professionisti del settore.

Asti BenEssere, Il Parere della Naturopata

di Maura Villa

Dimagrire e mantenere il peso forma con la naturopatia

 

Dimagrire e mantenere il peso forma è desiderio di molti, che per raggiungere l’obiettivo sono disposti sottoporsi ai più disparati regimi alimentari. Dalla dieta basata sul calcolo calorico alle diete iperproteiche di più recente introduzione (ad esempio la Dukan), ogni strada sembra valida pur di ottenere il risultato. Eppure è sempre più chiaro che, nella maggior parte dei casi, le diete restrittive e non bilanciate non consentono di mantenere, sul lungo tempo, il peso forma, perché mancano di un “retroterra” fondamentale: l’educazione alimentare.

In natura gli animali che vivono allo stato selvaggio e si nutrono seguendo il loro istinto non conoscono il problema del sovrappeso, perchè mangiano guidati dalle richieste del loro corpo, che li porta a regolarsi in quantità e qualità. Il loro rapporto con il cibo non è inquinato dalle lusinghe della pubblicità, dalle false informazioni, dalle dinamiche psicologiche che noi umani riversiamo sulla nostra alimentazione. Salvo quelli allevati dall’uomo e costretti a mangiare ciò che viene loro somministrato (spesso, negli allevamenti intensivi, in maniera forzata), gli animali scelgono esattamente ciò che serve al loro benessere e alla loro salute.

L’assenza di un rapporto informato e consapevole con il cibo rende spesso difficile il dimagrimento e, ancor di più, il mantenere il peso forma.

Il raggiungimento del giusto peso è dunque il risultato di un cambiamento sostanziale e definitivo delle abitudini. Sostanziale e definitivo perché il ritorno allo stile “di prima” invaliderà, presto o tardi, i risultati della dieta seguita.

Salvo in presenza di malattie specifiche (di competenza del medico) quando impostiamo correttamente la nostra alimentazione, curiamo la qualità dei cibi che scegliamo e assecondiamo i cambiamenti che con l’età e le variazioni di abitudini si rendono necessari, il peso corporeo tende fisiologicamente a rientrare nei parametri corretti nella maggior parte dei casi. E ciò avviene senza sforzo, né sacrificio; anzi, talvolta al calo ponderale corrisponde anche un complessivo miglioramento dei parametri metabolici ( pressione, glicemia, colesterolo e trigliceridi,…).

Oggi mangiamo troppi prodotti animali, troppi additivi, troppe sostanze estranee al nostro sistema immunitario, troppi cibi industriali complessi e pieni di sostanze che ingannano e disturbano il sistema digerente.

Il grasso in deposito è il contenitore di numerose tossine e di sostanze pro-infiammatorie, di cui il nostro corpo, non appena è messo in condizione per farlo, si libera volentieri.

Per trovare la migliore forma fisica non serve ridurre la quantità di cibo ingerito: quando siamo sazi e soddisfatti il centro della sazietà, presente nel nostro cervello, ce lo segnala. Per trovare il peso forma occorre lavorare senza fretta al cambiamento di abitudini ed atteggiamenti consolidati, imparando a scegliere alimenti adatti, depurandosi dai sovraccarichi di tossine, semplificando il rapporto con il cibo e aprendosi all’ascolto dei bisogni reali del corpo.

La rieducazione è ben più di una tabella di mantenimento, la quale vincola ad una certa “rigidità” che, prima o poi, verrà a noia. Imparare a scegliere tra molti alimenti ( e non solo tra molte ricette!), conoscerne le caratteristiche e gli effetti sul nostro organismo, associarli tra loro correttamente sono le condizioni per trarre dal cibo piacere e gratificazione, senza preoccupazione per il peso o gli effetti sulla salute.

Certo, occorre cambiare il pensiero, slegarsi da convinzioni dietologiche che hanno fatto il loro tempo, rieducare il gusto alla sperimentazione di sapori che non (ri)conosciamo più. Ma quando si scopre che per essere magri occorre mangiare (giusto, però!!), difficilmente si tornerà indietro.

Con la Naturopatia ci si orienta proprio in questa direzione e si lavora al riequilibrio del peso, che è specchio del riequilibrio della persona nella sua totalità.

MAURA VILLA, Naturopata Iridologo

Consulenze di Naturopatia su appuntamento presso la Cooperativa della Rava e della Fava, Corso Alessandria 216/18 – Asti.

 

La Rubrica Asti BenEssere è a cura della Cooperativa della Rava e della Fava

Più informazioni su