Quantcast

Asti aderisce a “Puliamo insieme”: anteprima il 5 e 8 marzo con gli studenti ai Giardini della Resistenza e al Biberach

La nota iniziativa di fine estate che Legambiente con “Puliamo il mondo”, da 25 anni propone per ripulire frammenti d’Italia, diventa il clou di un evento che la Provincia di Asti ha ora allestito in collaborazione con 43 dei 118 dei suoi Comuni.

Si terrà nel fine settimana del 10 – 11 marzo e coinvolgerà, si calcola a oggi, un migliaio di adulti e millecinquecento ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Iscrizioni entro il 7 marzo. I volontari saranno dotati di pettorina e guanti e sarà garantita la copertura assicurativa.

Coinvolte le Amministrazioni di Asti, Aramengo, Baldichieri, Buttigliera, Calliano, Canelli, Cantarana, Capriglio, Castagnole Monferrato, Castellero, Castell’Alfero, Castelnuovo Don Bosco, Cellarengo, Celle Enomondo, Cerro Tanaro, Coazzolo, Cocconato, Cortandone, Cortanze, Cortazzone, Ferrere, Frinco, Incisa Scapaccino, Mombercelli, Monale, Montafia, Montiglio, Moransengo, Nizza Monferrato, Piea, Portacomaro, Refrancore, Roatto, Rocca d’Arazzo, Rocchetta Tanaro, San Damiano, San Paolo Solbrito, Settime, Tonco, Valfenera, Viarigi, Villafranca d’Asti, Villanova d’Asti.

Ogni Comune ha individuato una zona da ripulire, in sicurezza da parte dei ragazzi e mediante segnalazione nei casi più rilevanti e a seconda della natura dei rifiuti abbandonati.

Ad Asti gli interventi si focalizzeranno in strada Sottoripa di Castiglione il 10 marzo con il gruppo degli Ecovolontari Comunali, Ranger e cittadini coinvolti. Nel quartiere di via Madre Teresa di Calcutta e zone limitrofe opereranno i volontari dell’omonima associazione, e in zone adiacenti il fiume Tanaro gli Alpini e i Volontari della Protezione civile. Il 5 marzo ai Giardini della Resistenza e l’8 marzo al parco Biberach le operazioni di pulizia coinvolgeranno circa 250 studenti.

Collegata all’iniziativa un concorso rivolto alle classi partecipanti a Puliamo insieme! e scadenza entro aprile, che premierà venti elaborati i cui autori godranno di un soggiorno al Campeggio estivo di Roccaverano. Premiazione il 3 giugno a Roccaverano in occasione del celebre Polentone.

Naturalmente moltissime le adesioni pervenute, innumerevoli come la ricchezza di associazioni, comitati, sodalizi, pro loco, oratori, diffusi in ogni Comune. Determinante per la riuscita dell’iniziativa il contributo della Cassa di Risparmio di Torino e la collaborazione dell’Ufficio Scolastico territoriale.

Un messaggio potente di educazione civica, socialità e consapevolezza dell’importanza di differenziarli i rifiuti, anziché buttarli. Tutti ingredienti insostituibili per far crescere comunità più responsabili.

“L’adesione del Comune di Asti, per l’Amministrazione – spiega il Sindaco Maurizio Rasero “è un messaggio potente di educazione civica, socialità e consapevolezza dell’importanza di differenziarli i rifiuti, anziché buttarli. Tutti ingredienti insostituibili per far crescere comunità più responsabili”.

Per quanto riguarda il Comune di Asti la manifestazione verrà rinviata in caso di maltempo.