Quantcast

Rincaro pedaggi autostradali: incontro in Prefettura di Confartigianato Trasporti Asti

Nei giorni scorsi si è svolto, su sollecitazione di Giovanni Rosso (Presidente provinciale Confartigianato Trasporti) e di Davide Marino (referente provinciale e regionale Confartigianato Trasporti), l’incontro con Diego Dalla Verde, Capo di Gabinetto della Prefettura, per segnalare e documentare il rincaro dei pedaggi autostradali, in vigore dal 1 gennaio, che riguardano in particolare la A4.

Dal 1999, anno in cui la società venne privatizzata, si è registrato un continuo aumento delle tariffe.

Durante l’incontro si è voluto ribadire la necessità di rivendicare una maggior concertazione con le associazioni di categoria al fine di poter valutare se tali aumenti siano effettivamente in funzione dell’interesse pubblico, come miglioramento del manto ed illuminazione stradale, ampliamento parcheggi mezzi pesanti presso gli autogrill per consentire il rispetto dei tempi di guida-riposo imposti dalla normativa, o condizionati dal mero interesse privato.

L’autotrasporto italiano è fortemente contrario a tali aumenti, poiché in mancanza di un adeguamento delle tariffe di trasporto e della certezza dei tempi di pagamento dei servizi non possono essere assorbiti dalle imprese.

Dalla Verde si è reso disponibile a raccogliere le istanze illustrate da Rosso e Marino, al fine di farsi portavoce del disagio presso il Ministero Trasporti, Finanze e dell’Interno.

Per aumentare l’efficacia di questi incontri, Confartigianato Trasporti Asti nei prossimi giorni sensibilizzerà tutte le associazioni territoriali piemontesi al fine di avviare analoghi incontri con le rispettive Prefetture di competenza territoriale.

[Nella foto Giovanni Rosso – Presidente provinciale Confartigianato Trasporti]