Quantcast

Come si trasformano le religioni nella modernità avanzata? Se ne parla con Don Luigi Berzano

Venerdì 2 febbraio, alle 21, la Libreria Alberi d’Acqua, in via Rossini 1, ospiterà la presentazione del libro “Quarta secolarizzazione – Autonomia degli stili”, scritto da don Luigi Berzano  e pubblicato da Mimesis edizioni nella collana “Spiritualità senza Dio?”.

Sarà presente l’autore che dialogherà con alcuni studiosi ed esperti del settore.

Che cosa succede quando gli dei abbandonano il mondo e le religioni cessano di significare la loro alterità agli individui? È quanto intende approfondire questo volume con l’ipotesi scientifica della quarta secolarizzazione. Dopo la secolarizzazione dalla mitologia greca alla filosofia classica e quella dal Logos astratto al Cristianesimo è stata la terza secolarizzazione delle scienze e della società civile ad avere interessato gli studiosi con infinite opere. Oggi l’autonomia dalla religione si estende anche agli stili di vita individuali e collettivi. È l’epoca indicata da alcuni quale uscita dall’eteronomia della religione. Le varie secolarizzazioni non hanno svuotato la religione delle sue esperienze spirituali, ma piuttosto ne hanno trasformato le connessioni con la diversità del mondo secolarizzato. Il religioso si è trasformato in forme più esperienziali, personalizzate, individuate, indipendenti da contenuti dogmatici definiti e dai confini delle religioni storiche.

Luigi Berzano, professore ordinario di Sociologia dell’Università di Torino e parroco di Valleandona, dirige la collana Spiritualità senza Dio? (Mimesis) e l’Osservatorio Pluralismo Religioso; è coeditor della Annual Review of the Sociology of Religion.

I suoi studi vertono su comportamenti collettivi, stili di vita, trasformazioni delle religioni nella modernità avanzata; si occupa di pluralismo e libertà religiosa nelle società multiculturali, in particolare nei confronti delle esperienze della religiosità individuali e di gruppo, sia nelle forme organizzate nelle religioni storiche, sia nelle forme più marginali delle minoranze e nuovi movimenti spirituali come la New Age.

La serata è ad ingresso libero.

Per informazioni: Libreria Alberi d’Acqua tel 0141 556270.