Natale di solidarietà per la Banca d’Alba: mano tesa alla comunità dei Monti Sibillini

Più informazioni su

Banca d’Alba è protagonista ogni Natale sostenendo una iniziativa solidale utile in campo sociale.

Dopo aver affiancato, negli anni, la Fondazione per la ricerca contro il cancro di Candiolo, la struttura della Collina degli Elfi e più recentemente l’ospedale di Alba, quest’anno la banca ha teso la mano alla comunità dei Monti Sibillini, pesantemente colpita dal terremoto.

A febbraio alcuni degli amministratori di Banca d’Alba, guidati dal Presidente Cornaglia, si sono recati nelle zone terremotate per dimostrare la solidarietà del nostro territorio.
“Siamo partiti senza avere un’idea chiara di quale potesse essere il nostro ruolo a supporto di questa gente” ricorda il Presidente Cornaglia “ma ci sentivamo di doverlo fare, certi di trovare concordi anche tutti i nostri Soci. La nostra terra in passato è stata vittima di calamità naturali e queste situazioni ci hanno insegnato che occorre agire e tendere la mano senza esitare”.

All’arrivo nei Monti Sibillini lo scenario denotava una situazione di assoluta emergenza. “Quando siamo arrivati– prosegue Cornaglia- abbiamo trovato case ed edifici distrutti, strade inagibili, un silenzio assordante. Ma siamo stati accolti da gente forte, orgogliosa e con le maniche già rimboccate: la locale BCC, la cui sede era distrutta, ha continuato a sostenere la gente e il territorio operando in container e roulotte”.

E’ così iniziato un dialogo che ha portato a maggio il Presidente Stefano Tolomeo e gli Amministratori della BCC dei Monti Sibillini ad Alba, all’Assemblea dei Soci. Un momento di grande impatto emozionale, sottolineato anche dalle parole del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, presente per l’occasione.

Prosegue Cornaglia: “Ricordo ancora la loro gratitudine e soddisfazione quando hanno saputo della nostra intenzione di omaggiare ai Soci presenti in Assemblea alcuni prodotti di quelle terre. Un primo segnale per ripartire, che però da solo non poteva bastare.”

Ecco che l’iniziativa solidale che solitamente accompagna il Natale dei Soci di Banca d’Alba è stata pensata ancora per questa zona d’Italia: a loro è andato il sostegno per rivitalizzare un’area nel cuore dei Monti Sibillini, dove sorgerà un centro polivalente, da sempre emblema di comunità e di condivisione. Ma prima verranno ospitate le casette in legno che permetteranno ai locali che ora vivono lontano di tornare a casa, nella loro amata terra.

“Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di erogare simbolicamente 1 euro per ogni Socio della nostra grande comunità sociale, arrivata a 54.226 unità. Siamo certi che ancora una volta i nostri Soci possano essere orgogliosi di avere donato fiducia e speranza a chi ne ha davvero bisogno, concedendo un po’ di serenità a queste famiglie soprattutto nel momento del Natale”.

Più informazioni su