Quantcast

Albero di Natale con materiale riciclato e rinnovo certificazione EMAS: le politiche ambientali del Comune di Vinchio

Anche quest’anno, a conferma dell’attenzione verso l’ambiente del comune di Vinchio, è stato realizzato un albero di Natale in materiali di recupero, realizzando una struttura in ferro su cui sono state disposte le bottiglie in plastica post consumo riciclate.

Inoltre per l’illuminazione sono state collocate luminarie a led a basso consumo. L’albero è stato realizzato grazie alla  collaborazione di Elio Ratti e delle amministratrici comunali Mirella Gonella, Vice Grosso, Carmela Pace e Chiara Zogo e di numerosi volontari.

Con riferimento al Sistema di Gestione Ambientale (SGA), di cui è dotata l’amministrazione comunale di Vinchio, si segnala che nei giorni scorsi è pervenuta la comunicazione da parte del Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit – Sezione EMAS Italia relativa al rinnovo fino al 23 giugno 2021 della Registrazione EMAS del Comune di Vinchio.

La deliberazione del Comitato ha fatto seguito all’audit effettuato nei mesi scorsi da un ispettore accreditato che ha verificato l’applicazione da parte dell’amministrazione comunale, nell’ambito del proprio Sistema di Gestione Ambientale, delle norme contenute nel Regolamento EMAS. Inoltre è stata validata la Dichiarazione Ambientale che è lo strumento prodotto dalle organizzazioni registrate EMAS e aggiornato con periodicità annuale, che rappresenta il mezzo con cui l’organizzazione comunica con i soggetti interessati in materia ambientale. La dichiarazione descrive in modo chiaro e privo di ambiguità l’organizzazione e le sue attività, la sua politica ambientale, gli aspetti ambientali significativi, gli obiettivi e i target, i dati ambientali inerenti gli aspetti significativi e le sue prestazioni ambientali.

La dichiarazione ambientale contiene il piano di miglioramento ambientale, che descrive gli obiettivi in campo ambientale e di sviluppo sostenibile che l’amministrazione comunale intende raggiungere nel prossimo quadriennio, nel quale sono esplicitate risorse, responsabilità di attuazione, traguardi, azioni, scadenze e indicatori.

Tra le principali azioni previste ci sono attività di comunicazione in materia di rifiuti, soprattutto per contrastare l’elevata percentuali di impurità nella Raccolta Differenziata; distribuzione gratuita del compost fornito da GAIA; promozione dell’utilizzo dei pannolini lavabili con contributo alle famiglie interessate, distribuzione gratuita dell’acqua dell’Acquedotto Valtiglione; sensibilizzazione della popolazione in merito al bando della comunità collinare Val Tiglione per lo smaltimento di piccole quantità di materiali contenenti amianto; acquisti verdi per cancelleria, materiali per pulizia, ecc. ed arredo urbano in materiale riciclato; prosecuzione della partecipazione al progetto di lotta alla Flavescenza dorata della vite, con monitoraggio dei vigneti incolti e invio di lettere ai proprietari di detti terreni ed attività di comunicazione in merito all’effettuazione dei trattamenti insetticidi contro l’insetto vettore; attività di informazione e formazione in materia di protezione civile e monitoraggio delle situazioni di criticità legate a fenomeni di dissesto idrogeologico; adeguamento del Piano Regolatore comunale alle Linee Guida Regionali per l’adeguamento degli strumenti urbanistici e dei Regolamenti edilizi per le aree inserite nel sito Unesco, a seguito della realizzazione dello Studio paesaggistico; realizzazione di interventi finalizzati alla riqualificazione del Belvedere “Rocca del Castello” e messa in rete con gli altri Belvedere del sito Unesco.

Realizzazione di un info point per l’accoglienza dei turisti, con l’allestimento di servizi accessori quali noleggio bici, area pic-nic, attività sportive, area sosta per i camper.