Quantcast

Nasce il Centro Studi per lo Sviluppo dell’Astigiano: parte il viaggio del libretto dei sogni Possibili

Più informazioni su

E’ stato presentato questa mattina il Centro Studi per lo sviluppo dell’astigiano.

Si tratta di una libera associazione promossa da Giorgio Galvagno e composta da persone che hanno deciso di mettere le loro competenze ed esperienze a disposizione di chi ha il compito di
rappresentare il nostro territorio nelle varie istituzioni.

Lo scopo di questo gruppo di studio e di lavoro, la cui composizione varia in relazione agli argomenti da trattare, è quello analizzare i problemi riguardanti il territorio astigiano nel suo complesso e formulare su di essi un punto di vista argomentato e documentato per offrirlo all’attenzione delle istituzioni e della cittadinanza.

Il centro studi ha individuato sei temi cruciali che riguardano particolarmente lo sviluppo dell’astigiano e una visione generale d’insieme e li ha riportati su un libretto che verrà distribuito in tutta la provincia.

Questo sono i sei temi:

-Difendere l’autonomia dell’astigiano contro ogni tentativo di subordinazione

– Riorganizzare e rivitalizzare le provincie

– Reagire al declassamento dell’ospedale di Asti, del presidio ospedaliero della valle del Belbo e dei servizi di Nizza e Canelli

– Cessione gratuita ai comuni degli immoboili regionali inutilizzati

– Tangenziale sud-ovest Autostrada Asti-Cuneo Ferrovia Asti-Alba

– Da Piemonte Unesco a Piemonte Wine Lands: come sviluppare il progetto

Per scaricare il libretto clicca QUI

Più informazioni su