Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Comunicare la bellezza

Laura Toso: “Il turista è consapevole, sa cosa vuole e apprezza un’ospitalità familiare”

Continua la nostra “Narrazione Digitale dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato”. Siamo sempre in Core Zone 4, a Castelnuovo Calcea, a parlare con Laura Toso, titolare dell’Azienda Agricola “La Mussia”.

laura toso

Laura Toso: “Il turista è consapevole, sa cosa vuole e apprezza un’ospitalità familiare”

di Silvia Musso

Allevamento di bovini e coltivazione di vigneti, animali da cortile e alberi da frutta, una cucina semplice e tradizionale, un’ospitalità familiare che piace molto ai visitatori che quando arrivano trovano il calore di una famiglia. Questa è La Mussia, azienda agricola che si estende su 27 acri di terreno a Castelnuovo Calcea e che dal 1991 è anche agriturismo a conduzione familiare gestito da Laura Toso e suo marito Claudio Piccatto.

Cosa è cambiato con il riconoscimento Unesco?

Nessuno dei nostri ospiti arriva dicendo: “Siete diventati patrimonio Unesco per questo siamo qui”. I turisti ci sono, come c’erano prima del riconoscimento e sono soprattutto stranieri. Gli italiani sono una minoranza, circa il 3%. Un incremento dei turisti negli ultimi anni comunque c’è stato, ma non sono in grado di dire se è grazie all’Unesco. Noi abbiamo inoltre una clientela che torna, che manda amici perché qui ha trovato un’ospitalità familiare.

Come sono i turisti che vi scelgono e cosa cercano?

Da noi arriva un turismo selezionato. Il turista viene qui sapendo cosa vuole. Decide di venire qui per l’enogastronomia, per la qualità del vino e del cibo, per i prezzi onesti e ovviamente per il paesaggio: una distesa infinita di vigneti da Acqui a Barolo che incanta il visitatore.
Qui riscopre la semplicità, la cucina, il calore della famiglia. Da noi ad esempio non si ordina, non c’è un menù alla carta, ma si mangia cosa c’è, cosa la cucina propone con prodotti nostri, locali e di stagione. Il fatto di non dover scegliere e di provare piatti tipici viene molto apprezzato.
Vivere in fattoria può anche avere i suoi disagi: la vicinanza della stalla o il fango se piove, aspetti normali per un agricoltore, ma che anche il turista che viene qui non disdegna, anzi apprezza perché “veri”, autentici.
Il nostro territorio piace perché è una zona strategica per raggiungere anche città più grandi, come Genova, Torino. Noi siamo centrali e molto concorrenziali sui prezzi con costi inferiori alle Langhe.

Non c’è nulla che si aspettano in più?

Lamentano l’assenza di percorsi cicloturistici e di una sentieristica. Sono invece entusiasti del centro storico di Castelnuovo: il castello medievale, il bar con il parchetto di fronte dove i bambini possono giocare in tranquillità.
Io di solito consiglio loro la passeggiata sulla strada sterrata che dalla nostra azienda porta direttamente al centro paese: un percorso non troppo lungo, adatto a tutti, suggestivo e che finisce in un centro bellissimo. Dovrebbero esserci più percorsi di questo genere e più sentieri segnalati.

Quindi voi date consigli su cosa fare, dove andare. In questo senso collaborate anche on altre strutture ricettive?

Collaborare e fare rete è fondamentale. Li mandiamo in Cantine a degustare, consigliamo itinerari e posti da visitare.
Il nostro obiettivo è soddisfare il cliente e per fare questo bisogna capire cosa vuole e indirizzarlo. Ultimamente in zona sono stati aperti dei negozi dove è possibile affittare le bici cosa che mancava completamente: è stato un modo per andare incontro ad una precisa richiesta del turista e noi sicuramente promuoviamo questo servizio.

************************************

Il Progetto “Comunicare la Bellezza: Narrazione Digitale dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato” è realizzato grazie al contributo di:

Regione Piemonte

Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato

Cooperativa della Rava e della Fava

Il Progetto ha ricevuto il Patrocinio di:

Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato

Comune di Asti

Comune di Vaglio Serra

Provincia di Asti