Violenza sulle donne, attenzione alle parole e ai silenzi: sabato presidio della Cgil Asti in piazza del Palio

Sabato 30 settembre la Cgil di Asti organizza un presidio dalle 9 alle 12 sulla scalinata di piazza del Palio, nell’ambito della mobilitazione lanciata dalla Cgil Nazionale in tutte le città italiane, contro la violenza e le uccisioni delle donne.

“Gli organi della comunicazione, ci rimandano quasi tutti i giorni tragiche notizie di femminicidi, stupri, maltrattamenti, molestie, stalkeraggio – commentano gli organizzatori – Anche la nostra realtà locale non è purtroppo indenne da questa follia montante che sembra inarrestabile. Per questo scendiamo in piazza, per dire alle donne che non sono sole”.

Un invito è mandato anche agli operatori della comunicazione per un attento uso delle parole e all’importanza del silenzio: “Anche le parole sono violenza, quando indulgono alla morbosità ed espongono la vittima quasi fosse – lei – la colpevole. Ci auguriamo che il nostro presidio possa essere un primo momento di confronto con gli organi di informazione, le forze della cultura astigiana, le forze politiche e sociali. Le cittadine e i cittadini”.

La Cgil mette a disposizione uno spazio per firmare l’appello “Avete tolto senso alle parole”, un documento che invita a rispettare le donne che denunciano soprusi, evitando cronache  morbose che sono un secondo atto di violenza verso le vittime.