Quantcast

Domani presentazione di Astigiani 20: a Rasero e Cerruti le domande del test di “astigianità”

Più informazioni su

In esclusiva anche sette giochi enigmistici firmati da Paolo Conte.

Primo incontro in vista del ballottaggio di domenica 25 giugno tra Maurizio Rasero e Massimo Cerruti.

I due candidati a sindaco di Asti interverranno domani pomeriggio, sabato 17 giugno, dalle 18 alla presentazione del ventesimo numero della rivista “Astigiani”. Saranno chiamati a rispondere al curioso test di “astigianità” pubblicato sulle prime pagine della rivista per valutare il grado di conoscenza del territorio e della sua storia piccola e grande.

L’appuntamento è alla chiesa del Gesù (ingresso dal cortile del Michelerio di corso Alfieri) un luogo scelto non a caso visto che la copertina e il servizio di apertura di Astigiani sono dedicati alle ere geologiche e ai ritrovamenti fossili e il Michelerio ospita il nuovo museo paleontologico (visitabile dalle 17 di sabato con visita guidata gratuita).

“Questo numero 20 di Astigiani rappresenta un bel traguardo per la nostra redazione e l’associazione – scrivono nell’editoriale il direttore Sergio Miravalle e il presidente Luciano Nattino – In questi cinque anni abbiamo finora pubblicato più di 2400 pagine di storia e storie. Un’enciclopedia in progress destinata ad ampliarsi ed arricchirsi ancora. Fatte le debite proporzioni abbiamo realizzato una sorta di Wikipedia astigiano, naturalmente esteso al Monferrato, alla Langa e al Roero”.

Questo numero di Astigiani, in vendita nelle edicole a 7 euro, sale a 136 pagine e comprende anche gli indici completi di tutti i primi 20 numeri a testimonianza dell’intreccio e della varietà dei temi oltre che dell’impegno degli autori.

“Per festeggiare il traguardo abbiamo deciso di giocare un po’ con i lettori – dicono ad Astigiani – Oltre al test che darà diritto alla patente di Astigianità, pubblichiamo un paginone con lo straordinario e fantasioso giOCAcitta’ realizzato dai ragazzi delle scuole medie Brofferio e Martiri della Libertà a conferma che la storia, se insegnata nel modo giusto, sviluppa fantasia e curiosità. Infine la chicca dei giochi enigmatici proposti in esclusiva da Paolo Conte ai lettori di Astigiani. Un regalo di compleanno che farà, come si diceva un tempo, “aguzzare l’ingegno”.

La rivista contiene, come sempre, numerosi servizi e rubriche: dall’arrivo della luce elettrica alla rivoluzione didattica di Lina Borgo, la storia di un tesoro perduto di burattini e l’evoluzione in settant’anni del consorzio della barbera d’Asti. L’intervista “Confesso che ho vissuto” è a Piero Bava, un patriarca del vino definito “la forza tranquilla del Monferrato”.

La festa di presentazione si concluderà con un aperitivo-buffet arricchito da una fresca sorpresa.

La redazione/sede di Astigiani in corso Alfieri, angolo via san Martino 2, davanti a palazzo Mazzetti è aperta martedì,giovedì e sabato dalle 15,30 alle 19 per il ritiro delle riviste da parte dei soci-abbonati, numeri arretrati e nuove adesioni.

Più informazioni su