Quantcast

Un libro tutto astigiano per “Cascina Gaziella”

Aprile per il calendario rotariano è il mese dedicato alla “Salute Materna e infantile”, quindi non si tratta di un mese come gli altri, c’è qualcosa che lo rende diverso dalle altre battaglie che contraddistinguono il lavoro dei rotariani.

Ed il presidente del Rotary di Asti Giorgio Gianuzzi ha voluto dedicare una serata alla presentazione del libro “Fiabe senza Lupo” scritto dall’astigiana Chiara Cerrato e con delle riproduzioni di acquerelli dipinti dal socio e Past President del Rotary di Asti Ottavio Coffano i cui proventi vanno interamente a favore del restauro di Cascina Graziella tramite l’Associazione Rinascita Onlus e l’Associazione Libera sezione di Asti. Casciana Graziella è una casa confiscata alla mafia che si trova nelle vicinanze di Moncalvo e che diventerà una casa “dedicata” alle donne, offrirà un’opportunità di promozione sociale ed economica, un punto di incontro e risorsa, un centro della legalità.

Nel presentare la serata ricca di ospiti – con Chiara Cerrato erano presenti la presidente di Rinascita Rosalda Ottaviano Binello, la referente per Asti dell’Associane Libera Isabella Sorgon, il Past President Ottavio Coffano – Giorgio Gianuzzi ha ricordato come il suo anno sia stato un anno di lavoro intenso, ricco di services. A cominciare dal più importante quello a favore dell’associazione AMA per il sostegno e le cure ai ragazzi autistici. Infine il presidente dei rotariani astigiani ha ricordato con una punta di orgoglio che in questo anno rotariano 2016-2017 sono stati oltre una ventina i services del Rotary astigiano e che non sono stati pura beneficenza. Ma son stati qualcosa di più, con un impegno ed una presenza costate di più soci rotariani. Infine un piccolo fuori programma con la torta e gli auguri per Martina Graziano, figlia dell’autrice Chiara Cerrato: una sorpresa preparata dal Rotary e dal gruppo giovani del Rotaract per festeggiare il compleanno.

Nella foto: il gruppo degli intervenuti alla presentazione del libro “Fiabe senza lupo”.