Quantcast

Casa di Riposo di Asti: “Facciamo chiarezza sulla vicenda di Lorenzo Fassio”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Casa di Riposo di Asti in merito al ritrovamento di Lorenzo Fassio.

“Tutti i lavoratori della Casa di Riposo, unitamente all’amministrazione, condividono la gioia della città e della famiglia per il ritrovamento di Lorenzo Fassio.

Sono stati in molti, tanti, semplici operatori, responsabili, coordinatori a partecipare in silenzio alle ricerche, cercando per quanto era possibile di contribuire al percorso che ha condotto al suo ritrovamento, realizzatosi grazie all’impegno dei tanti volontari della Protezione Civile, Alpini, Croce Rossa e le forze dell’ordine tutte, a cui va anche il nostro più sentito ringraziamento.

Fino ad ora non abbiamo risposto alle tante provocazioni che ci hanno raggiunto, era più importante ritrovare Lorenzo.
Ma come sempre succede, non si viene ricordati per le tante cose positive che si fanno ma solo per l’evento negativo che accade: i giudizi formulati nei nostri riguardi non hanno tenuto conto dei punti ancora oscuri dell’intera vicenda sui quali, siamo certi verrà fatta chiarezza dagli organi competenti, in modo da definire le responsabilità, cui non ci sottraiamo e ristabilire il nostro buon nome, ridando valore e dignità al lavoro svolto quotidianamente nella struttura.

Ci sono luoghi e spazi deputati a questo e non lo sono certamente i giornali e i social, sui quali è possibile esprimersi senza avere minimamente conoscenza di ciò di cui si parla ma semplicemente perché è più semplice essere “contro” qualcuno e non per qualcuno.

Oggi ci preme ancora fare un appello: chiunque abbia notizie, abbia in quei giorni incontrato Lorenzo, o sia in possesso di informazioni utili a fare chiarezza sull’intera vicenda e non solo su una parte di essa, si rivolga alla casa di Riposo o alle autorità competenti: la ricerca della verità è per noi l’elemento più importante insieme al ritrovamento di Lorenzo.”