Quantcast

Asti, elezioni amministrative: la posizione delle ACLI di Asti

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della presidenza ACLI (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) di Asti, in merito alle prossime elezioni amministrative.

Più informazioni su

Non manca molto alla scadenza elettorale amministrativa per la nostra città ma ad oggi il centro sinistra non ha ancora definito le sue strategie e le possibili candidature. La Presidenza delle ACLI di Asti, da sempre attenta agli snodi della politica locale e vicina, sia pure spesso in forme dialettiche e critiche, alle scelte che in diverse tornate elettorali locali hanno caratterizzato l’arcipelago dello stesso centro sinistra vuole esprimere con questo breve documento alcune considerazioni e un appello.
La città e il territorio hanno bisogno di un laboratorio di idee con l’obiettivo di rinnovare le forme della politica e le scelte amministrative. Suggestioni intorno ad un alfabeto che ci è caro: attenzione alle fasce deboli (molte e in aumento), sostenibilità ambientale e conseguenti scelte in materia di fonti di energia rinnovabile, accoglienza, attenzione alle tante “periferie”, quelle reali che hanno bisogno di investimenti economici e culturali e quelle della mente, un nuovo progetto economico che ruoti intorno alle potenzialità del territorio che crediamo possano essere ancora molte.
La città ha bisogno, ora più che mai di un centro sinistra unito, sia pure nelle differenze, ma, crediamo, con un unico candidato Sindaco in grado di rappresentare anime diverse, differenti sensibilità dentro un progetto di sviluppo armonico che guardi al futuro e lo colori di scelte innovative.
Facciamo appello ai partiti (un termine che oggi ci sembra comunque superato), alle forze dell’attuale maggioranza e alle forze rappresentative della sinistra, perché non propongano (o impongano) propri candidati ma sostengano la candidatura a primo cittadino di Beppe Rovera. Ci sembra persona degna di fiducia e in grado di rappresentare non un partito ma la città e di coagulare un vasto movimento di opinione che ha bisogno di essere riconosciuto, ascoltato e coinvolto.
Con il contributo delle ACLI, già in passato, ad Asti, hanno preso forma iniziative politiche innovative che la città ha premiato. Non sprechiamo esperienze e sensibilità. Diamo alla città una nuova speranza, colorata, accogliente, sostenibile, solidale.

La Presidenza ACLI di Asti

Più informazioni su