Consegnati a due enti astigiani i contributi raccolti con la Storica Fagiolata di Castiglione d’Asti

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Pro Loco di Castiglione d'Asti in merito al riscontro avuto alla Storica Fagiolata di San Defendente dello lo scorso 2 gennaio.

“Il 2 gennaio , come è tradizione, a Castiglione d’Asti si è svolta la “Storica Fagiolata di San Defendente che la pro loco locale “La Castiglionese” organizza e promuove.

La pro – loco La Castiglionese, pur mantenendo e sostenendo alcune modalità della tradizione storica e popolare, come ad esempio la “questua” che un tempo era necessaria per accumulare una buona quantità di fagioli e di ceci oltre alla legna necessaria per la cottura, oggi i Castiglionesi e gli amici di Castiglione, sempre generosi, partecipano direttamente con generose offerte per contribuire alla realizzazione dell’evento.

Però oltre alla questua, che risulta una utile compartecipazione per le spese organizzative, si aggiungono tutte le offerte raccolte sulla piazza che vengono destinate in opere di beneficenza.
Grazie alla solidarietà e alla generosità del folto pubblico che ha, anche quest’anno, gremito la piazza in attesa della distribuzione dei fagioli, raggiungendo la frazione di Asti, la pro loco La Castiglionese, ha unito la tradizione della “ Fagiolata” a un momento di solidarietà, amicizia e di sostegno a chi è più bisognoso

Quest’anno alla presenza del sig. Sindaco, dell’Assessore alla Frazioni Sorba Mario, dai consiglieri Ferrero Piero e Angela Quaglia , dal presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Asti – Sacco Mario e dalla responsabile provinciale dell’UMPLI sig.ra Luisella Braghero e da Sua Eccellenza Vescovo di Asti Monsignor Francesco Ravinale ha provveduto alla cerimonia di benedizione dei i Fagioli

Le offerte raccolte nella mattinata di festa come previsto sono già state destinate:
All’Ente Comunale di Assistenza di ASTI (ECA) , oltre a due”caudere” di fagioli , è stato destinata la somma di 700,00 € e al “Pulmino Amico” dell’Associazione ASTRO di Asti, che effettua con personale volontario, il trasporto a titolo gratuito dei pazienti autosufficienti (in prevalenza in cura al reparto), che devono effettuare, visite specialistiche, diagnosi e cure (chemioterapiche/radioterapiche) nelle Strutture di Asti, è stata destinata la somma di la medesima somma di €700,00 .

Quindi un grazie a tutti coloro che hanno partecipato e si sono messi a disposizione per confermare ancora una volta il successo della manifestazione, grazie ai generosi Astigiani e ai Castiglionesi e in particolare grazie ai ragazzi della leva del 1989 , ed………….. un arrivederci al 2\1\2018.”