Al Centro Studi ‘’Beppe Fenoglio’’ si presenta Come il vento tra i salici di Valerio Berruti

 “Il vento nei salici” è il titolo di un classico della letteratura per l’infanzia scritto da Kenneth Grahame e pubblicato per la prima volta nel 1908.

Più informazioni su

Da questo libro è nata l’ispirazione di Valerio Berruti che, dopo aver acquistato a Londra un’antica edizione, ha realizzato 71 disegni sulle pagine del prezioso volume.

E così un libro antico prende vita e diventa il progetto Come il vento tra i salici: le 71 tavole che, sfogliate velocemente, animano il flipbook si accompagnano all’ormai introvabile traduzione di Beppe Fenoglio – gentilmente concessa dall’editore Einaudi – che traspone la storia nelle sue amate Langhe.

Il soggetto dei disegni è un bambino, la traccia sicura dell’artista lo raffigura seduto a terra con lo sguardo rivolto verso l’alto, come se guardasse le fronde di un albero (di un salice). L’animazione lo rende protagonista tra movimenti e sguardi rivolti allo spettatore creando un rapporto di interazione emotiva.

I versi di Nuovo del cantautore Gianmaria Testa coronano questo gioiello di tenerezza firmato da tre grandi artisti langhetti. 

 E’ proprio il Centro Studi Beppe Fenoglio il luogo più adatto ad ospitare la prima presentazione del libro (edito da Gallucci) domani, venerdì 2 dicembre alle ore 18,30.

Con l’occasione sarà anche presentata la videoanimazione che diventerà parte integrante del percorso di visita del Centro Studi e proiettata continuativamente all’interno della nuova sala intitolata a Giulio Parusso. Come il vento tra i salici sarà presentato da Valerio Berruti in dialogo con Paola Farinetti autrice del testo Il tradimento d’amore di tre langhetti contenuto nel libro. La successiva presentazione del libro sarà domenica 18 dicembre in occasione della Mostra del Libro di Cavallermaggiore. 

Il flipbook contiene anche il link a Vimeo insieme al codice QR per guardare la videoanimazione realizzata da Valerio Berruti con la colonna sonora di Gianmaria Testa. Parte dei proventi dei diritti d’autore di Come il vento tra i salici saranno devoluti in beneficienza alle Fondazioni Paideia e Adisco.

Il Centro Studi di trova in Piazza Rossetti 2, ad Alba.

Più informazioni su