A Revigliasco d’Asti emozione e commozione con la Sacra Rappresentazione della Natività

La notte della Vigilia, Revigliasco d’Asti si è trasformato nella Betlemme di duemila anni fa portando in scena l’undicesima edizione della Sacra Rappresentazione della Natività.

Oltre cento figuranti in costume d’epoca hanno riproposto i momenti salienti della nascita di Gesù, dall’Annunciazione alla visita dei Magi, attraverso una coreografia teatrale che, alternando narrazione, recitazione e canto, ha saputo nuovamente emozionare e commuovere il numeroso pubblico che ha scelto di trascorrere la Notte Santa nel piccolo comune astigiano.

E’ giunto così al termine un periodo particolarmente intenso per la comunità revigliaschese segnato da numerosi appuntamenti culturali che hanno scandito il cammino d’Avvento: il concerto d’organo di Margherita Sciddurlo, il debutto di “Madri”, atto unico di Riccardo Fassone, il concerto del coro Vox Viva e la prima edizione del concorso letterario “Raccontami il Natale”.

Organizzato dalla parrocchia di Revigliasco d’Asti con il contributo del Comune e il patrocinio del Progetto Culturale della Diocesi di Asti, l’Avvento Revigliaschese è la dimostrazione che anche i piccoli centri possono promuovere iniziative culturali di qualità, nonostante i pochi mezzi a disposizione. E’ tutta questione di buona volontà, collaborazione e passione.