Quantcast

Presentata la sesta edizione di Asti Film Festival

Al Ridotto del Teatro Alfieri è stata presentato questa mattina "Asti Film Festival", giunto alla sesta edizione.

Più informazioni su

Organizzato dal Circolo Cinematografico Sciarada in collaborazione con il Comune di Asti, il Festival si avvale del patrocinio di Comune di Asti, Regione Piemonte e Torino Piemonte Film Commission;
la kermesse si terrà dal 13 al 17 dicembre, e sarà anticipato da due anteprime.

La prima è in programma mercoledì 30 novembre con due momenti diversi: alle 18 con un ospite d’eccezione, Antonio Manzini, autore della celebre serie di romanzi che hanno come protagonista il
Vicequestore Rocco Schiavone, poliziotto fuori dagli schemi, poco attento alle gerarchie di potere e ai formalismi della burocrazia, che presenta, all’Enoteca la Buta di Asti, il suo nuovo libro
Orfani Bianchi; poi alle 21,00 presso la Sala Pastrone del Teatro Alfieri, si terrà l’incontro con l’attore Roberto Herlitzka che verrà premiato dalla Commissione critica di Asti Film Festival.

La seconda anteprima del vasto programma del Festival, è in programma mercoledì 7 dicembre alle 18,30, Sala Pastrone dove ci sarà l’incontro con il regista Gianni Amelio, che presenterà al pubblico astigiano il suo romanzo POLITEAMA. L’incontro sarà moderato dal direttore di FILM TV, Mauro Gervasini, e dalla presidentessa della Biblioteca Astense “Giorgio Faletti”, Roberta Bellesini Faletti.

Nei cinque giorni che vanno dal 13 al 17 dicembre è confermata la formula dell’evento, composto da tre sezioni in concorso: Asti DOC (documentari), Asti SHORT (cortometraggi) e LA PRIMA COSA BELLA (opere prime italiane di lungometraggio).

Non solo film di grande qualità, ma incontri con i protagonisti, eventi speciali dedicati ai maestri del Cinema Italiano, presentazioni libri in collaborazione con la Biblioteca “Giorgio Faletti”.

Il programma è strutturato in modo da consentire agli studenti astigiani la partecipazione al maggior numero di incontri con i protagonisti del Cinema italiano. Oltre alla giuria critica per le
sezioni in concorso, ci sono anche due particolari giurie composte dal pubblico in sala e dai ragazzi delle scuole, coordinati dal regista astigiano Giuseppe Varlotta e dai loro insegnanti.

Tra i progetti più importanti del Festival c’è quello di costituire un percorso didattico pre e post diploma finalizzato alla formazione di maestranze funzionali al cinema (non attoriali), in modo
da costituire uno Stabile del Cinema che incentivi gli investimenti delle produzioni artistiche nazionali sul nostro territorio. Inoltre i ragazzi troverebbero nuovi sbocchi professionali nelle
zone che conoscono maggiormente.

Asti Film Festival è diretto da Riccardo Costa e si avvale della prestigiosa consulenza artistica del critico cinematografico Filippo Mazzarella.

Clicca qui per il programma completo del Festival

Più informazioni su