Quantcast

L’Eurodeputato Cirio sul Monferrato Comunità Europea dello Sport: “Un premio all’impegno che però va riconosciuto anche nei bandi europei”

Dopo il riconoscimento del Monferrato come Comunità Europea dello Sport arrivano i primi commenti.

“Sono particolarmente felice di questo riconoscimento – sottolinea l’eurodeputato Alberto Cirio, vice presidente dell’EGFA, l’organismo che rappresenta il Parlamento europeo all’interno dell’Aces Europe – Le colline Unesco del Monferrato sono uno dei luoghi più suggestivi al mondo per gli sport all’aria aperta ed è importante che sia stato riconosciuto anche da parte dell’UE. L’adesione del Piemonte alle Città e Comunità europee dello sport è un progetto che ho seguito fin dall’inizio, come assessore regionale, e che continuo a seguire ora dai banchi di Bruxelles. La nostra è stata tra le prime Regioni a siglare con l’Aces un protocollo di collaborazione: lo sport è uno strumento straordinario per condividere valori comuni, migliorare la qualità della vita e promuovere la bellezza delle nostre terre. Questi premi sono un modo per riconoscere e valorizzare l’impegno dei territori che hanno creduto e investito su tutto questo. L’obiettivo da raggiungere adesso, però, è che il riconoscimento non sia solo formale e coloro che fanno parte di questo circuito d’eccellenza abbiano anche un punteggio maggiore nei bandi previsti dall’Unione europea”.