Quantcast

Banca di Asti a fianco di Roberto La Barbera alle Paralimpiadi Rio 2016

Banca di Asti sostiene la partecipazione di Roberto La Barbera ai Giochi Paralimpici RIO 2016.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito degli interventi della Banca astigiana a favore dello sport, a tutti i livelli: Banca di Asti è infatti partner di numerose società sportive che costituiscono il vivaio da cui emergono anche atleti di grande livello.

Uno di questi è Roberto La Barbera, della società GSH Pegaso A.S.D. di Asti, che parteciperà alle Paralimpiadi di Rio 2016 in programma a Rio de Janeiro dal 7 al 18 settembre.

“Il sostegno a Roberto La Barbera e al GSH Pegaso, così come alle società sportive che sponsorizziamo, è un aiuto concreto della Banca a favore dello sport locale – sono le parole di Aldo Pia, presidente di Banca di Asti – “I successi ottenuti da questo atleta con il duro lavoro, sono alla base del principio che ispira da anni la gestione della nostra Banca: un grande impegno dà sempre grandi risultati”.

La carriera sportiva di Roberto si interruppe all’età di 18 anni quando, a seguito di un incidente stradale, perse l’arto inferiore destro. A causa della sopravvenuta disabilità abbandonò gli allenamenti per un lungo periodo, fino a quando scoprì l’esistenza di diverse tipologie di protesi, compresa quella che oggi utilizza per gareggiare.
Da quel momento ritornò a praticare lo sport a livello agonistico, con rigore e determinazione raggiungendo ottimi risultati: quegli anni di immobilità e di desideri non realizzati, hanno contribuito a motivare Roberto sino a farlo divenire un campione olimpico e mondiale.

“Il lungo lavoro di preparazione mi ha portato a ottenere buoni risultati –  racconta Roberto La Barbera – Parto per questi Giochi Paralimpici in ottima forma fisica e con grandi speranze”.

“La nostra associazione si propone di avviare allo sport i ragazzi diversamente abili per aumentare la loro sicurezza, e la loro autostima” – afferma Giuseppe Gerbo, presidente del GSH Pegaso – “Roberto è il nostro fiore all’occhiello, l’esempio più evidente del raggiungimento del risultato più bello: sconfiggere l’handicap”.

Roberto La Barbera gareggerà il 17 settembre nel salto in lungo, specialità che gli è valsa, solo nel 2016,  il 1° posto ai Campionati Italiani Indoor di Ancona, il Primo posto al Gran Prix di Grosseto, il primo posto al Gran Prix di Berlino, il 2° posto ai Campionati Europei Master per Normodotati di Ancona e il 3° posto ai Campionati Europei IPC di Grosseto.