Quantcast

Sanità, minori, sociale e ambiente tra i temi della riunione della Giunta Regionale

Sono stati la formazione professionale e la sanità i principali argomenti esaminati dalla Giunta regionale nel corso di una riunione, coordinata dal presidente Sergio Chiamparino, svoltasi a Palazzo Lascaris al termine della seduta antimeridiana del Consiglio.

Formazione. Come proposto dall’assessora Gianna Pentenero, si procederà per l’anno formativo 2016-17 alla reiterazione delle attività realizzate durante il 2015-16 per assolvere l’obbligo di istruzione. I positivi risultati ottenuti in termini di successo formativo ed occupazionale fanno ritenere che tale offerta rappresenti una risposta efficace alla domanda degli allievi e delle famiglie ed alle esigenze del sistema economico-produttivo. L’investimento complessivo sarà di 85,5 milioni di euro.

La stessa reiterazione è stata decisa per i corsi e le attività formative finalizzate alla lotta contro la disoccupazione, che si propone di favorire l’inserimento lavorativo dei disoccupati di lunga durata, l’aumento dell’occupazione giovanile, l’incremento dell’occupabilità e della partecipazione al mercato del lavoro delle persone maggiormente vulnerabili. In questo caso l’investimento ammonta a 41 milioni.

Su iniziativa degli assessori Gianna Pentenero ed Antonio Saitta è stata varata la disciplina dei corsi di formazione sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente, suddivisi in quattro moduli che chi vorrà intraprendere questa attività dovrà frequentare. Percorso più breve per chi è estetista o svolge questa attività da almeno due anni.

Sanità. Su proposta dell’assessore Antonio Saitta sono stati approvati:

– la nuova convenzione triennale con le farmacie pubbliche e private per l’erogazione in regime di distribuzione “per conto” dei farmaci contenuti nel prontuario della distribuzione diretta ospedaliera e la sperimentazione per il 2016 di un progetto di collaborazione tra le farmacie convenzionate e il servizio sanitario per la vaccinazione antinfluenzale dei pazienti più fragili;

– l’istituzione dei posti letto di continuità assistenziale a valenza sanitaria (Cavs) ordinari ad indirizzo neuropsichiatrico al posto dagli attuali Cavs-Psichiatria, in modo da estenderne la fruizione anche alle persone con patologia neurodegenerativa o dementigena o con disabilità neuro-psicomotoria o con patologie correlate all’area delle dipendenze;

– la definizione dei tetti di spesa 2016 per la specialistica ambulatoriale erogata dalle strutture provate accreditate;

– l’inserimento tra le patologie curate dal sistema sanitario regionale con l’ossigeno terapia iperbarica delle ulcere a lenta guarigione, dell’osteonecrosi asettica e della sordità acuta improvvisa;

– il progetto edilizio di riqualificazione e adeguamento strutturale dell’ospedale San Giuseppe di Piancavallo (Verbania) presentato dall’Istituto Auxologico Italiano.

La Giunta ha inoltre deliberato:

– su proposta degli assessori Monica Cerutti ed Augusto Ferrari, i requisiti strutturali e gestionali delle strutture per la seconda accoglienza dei minori non accompagnati;

– su proposta dell’assessora Gianna Pentenero, l’avvio tramite l’Agenzia Piemonte Lavoro di un progetto di utilizzo di lavoratori in mobilità da assegnare agli uffici giudiziari per attività socialmente utili;

– su proposta dell’assessore Giovanni Maria Ferraris, la nomina di Roberto Ronco quale direttore della direzione regionale Ambiente, governo e tutela del territorio.