Sono all’opera i mezzi del Comune per la nevicata improvvisa

La nevicata giunta a stagione invernale ormai quasi terminata non ha colto di sorpresa la struttura organizzativa del comune.

Più informazioni su

Nel centro urbano non sono stati attivati gli spalaneve, ma sono attualmente all’opera solamente i mezzi spargisale e spargi sabbia: qui infatti la temperatura più alta e il flusso continuo di automobili contribuisce a rendere più difficile l’accumulo della neve.

Sono invece già all’opera le lame spartineve nel territorio frazionale, dove iniziava a registrarsi l’accumulo di neve anche sulle strade più trafficate.
La nevicata dovrebbe terminare a metà giornata.

In ogni caso in serata verrà effettuato un trattamento con spargimento di sale e sabbia su tutto il territorio comunale (urbano ed extraurbano) per evitare che durante la notte possa formarsi gelo sulle strade, anche alla luce del fatto che è prevista la formazione di nebbia.

I mezzi spartineve attualmente in servizio nelle frazioni appartengono alle imprese agricole della Città: complessivamente tredici aziende, per un totale di 55 mezzi tra spargisale e spazzaneve. “Confidiamo sul fatto che gli agricoltori del posto conoscendo meglio il territorio ed essendo conosciuti personalmente dai concittadini che abitano nelle frazioni, possano garantire un miglior servizio” spiega il sindaco Brignolo.

La nevicata tardiva mette alla prova il nuovo modello organizzativo voluto dall’amministrazione Brignolo a partire dall’inverno in corso.

“Abbiamo diviso il territorio in sei lotti, anziché solo in due, attuando quanto suggerisce la legge per scongiurare i monopoli, tanto che -spiega Brignolo- stanno operando ventidue imprese, anziché due o tre come avveniva in passato”.

“Il fermo macchina che lo scorso anno era di 2.000,00 euro a mezzo è sceso a 950,00 euro, sempre per i cinque mesi invernali: questo prezzo è in linea con quello che comuni simili al nostro e la stessa Provincia, hanno posto a base d’asta, a dimostrazione che non stiamo strozzando nessuno, ma abbiamo semplicemente allineato al mercato quella che era un’anomalia degli anni scorsi. Da questa voce –conclude il sindaco- si ottiene il risparmio di 100.000 euro, cui si aggiunge quello derivante dai minori costi chilometrici”.

Più informazioni su