Quantcast

Alla ricerca del “Sagre Graal”: i migliori eventi del fine settimana

Pronti, attenti, via! Si riparte con la stagione delle sagre, delle feste e della voglia di divertirsi. Saranno settimane di grandi eventi e manifestazioni che iniziano in questa stupenda Primavera e che continueranno durante una luminosa Estate e un romantico Autunno. Tutti in carrozza e largo alla felicità.

Per chi vuole andare sul classico ma con brio Da sabato 19 a lunedì 21 marzo si terrà la “Fiera di San Giuseppe” di San Damiano d’Asti: due giorni ricchi di fascino l’arrivo della Galantina di Carrù alla corte del vino Barbera.

Per chi adora il fior fiore del divertimento Domenica 20 marzo il Castello Sabaudo di Govone ospiterà la XVIII edizione di “Tulipani a Corte”. In questa storica ed affascinante cornice si festeggerà l’inizio della primavera con romantiche passeggiate fra i tulipani, musiche, mostre d’arte, spettacoli all’aperto per bambini, sfilate di figuranti in costume d’epoca, visite guidate al castello, dolci assaggi, degustazioni di vini e prodotti tipici.

Per chi vuole cantare in allegria Sabato sera diversi Comuni del Basso Piemonte si animeranno con l’antico rito del Cantè j’euv. L’appuntamento è per sabato 19 marzo dalle ore 18,30 a Monteu Roero, dove tutti coloro i quali vorranno riscoprire, almeno per una sera, il piacere di stare insieme, gustando, grazie ai suoni ed alle specialità gastronomiche dei gruppi partecipanti, sapori ed atmosfere di un tempo, sono invitati a partecipare.

Per chi sente la tradizione e la vuole anche ascoltare Nuova tappa del tradizionale “Cantè J’euv” di Mongardino, sabato 19 sarà Serra ad essere allietata dai canti. Una sentita tradizione che aiuta tutti con il buonumore e la beneficienza tesa a costruire sempre qualcosa di utile per tutta la comunità mongardinese.

Per chi vuole due antiche sagre e un doppio divertimento Domenica 20 marzo a Quaranti si festeggiano contemporaneamente la “Sagra dei ceci” e la “Sagra della torta delle rose”, antiche tradizioni che coinvolgono tutto il piccolo paese. Sin dalla mattina i cuochi della Pro Loco saranno al lavoro per cucinare oltre cinque quintali di ceci da servire con cotechini, accompagnati da un buon bicchiere di Barbera d’Asti.

Per chi iniziare a preparasi alla Pasqua Il Giovedì Santo 24 marzo alle ore 21 a Castagnole Monferrato, la Passione diventa espressione popolare e canto piemontese di antica memoria, senza effetti speciali né costumi orientali, al seguito del Cristo-albero. “La Passiùn di Gesù Crist” è un’azione teatrale con fiaccole nel centro storico del paese alla quale parteciperanno giovani, uomini, donne, bambini della comunità ed artisti.