Quantcast

8 marzo, le Donne CGIL Asti ricordano ”El Brusaji”

Si avvicina la ricorrenza dell'8 Marzo, Festa della Donna, e le Donne CGIL di Asti hanno in programma due importanti iniziative per quella particolare data.

Alle 11 è prevista la tradizionale cerimonia al Cimitero presso il monumento a ‘El Brusaji’ inaugurato l’anno scorso. Come ogni anno, saranno ricordate le 9 ragazzine morte in un terribile incidente sul lavoro, presso la fabbrica Stilar in Asti. “Porteremo un fiore per un momento di riflessione – spiegano le promotrici -. Invitiamo tutti quelli che possono a partecipare, per mantenere viva la memoria di una grande e terribile ingiustizia, per mantenere alta la guardia sulla salute e la sicurezza di chi lavora”.

Alle 15 in Piazza Marconi, davanti alla Stazione Ferroviaria nonché davanti alla Camera del Lavoro, sarà posizionata la ‘panchina rossa’. Una panchina verniciata di rosso con dipinto a sorpresa, che vuole essere un segno tangibile della lotta contro la violenza, nonché segno del cambiamento culturale e morale necessario per sconfiggerla. La panchina è opera del Maestro Romano Sillano.

“Bisogna partire dalle cose di tutti i giorni, dalla quotidianità! E allora…….. cosa di più quotidiano e normale di una panchina?”

Sono previste letture, animazioni e distribuzione di materiale informativo. Sarà distribuito un commento dell’Ufficio Nuovi Diritti della CGIL in merito alle recente legge sulle Unioni Civili approvata al Senato e si raccoglieranno firme su una petizione nazionale al Presidente della Repubblica e al Presidente del Tribunale di Palermo, per esprimere lo sconcerto in merito alla sentenza che ha assolto un dirigente dell’Agenzia delle Entrate, acclarato molestatore delle sue sottoposte, in quanto giudicato ‘immaturo’, alla tenera età di 65 anni.