Quantcast

Asti, nella riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica confermato il livello di allerta

Nella mattinata del 1° dicembre, presso la Prefettura di Asti, si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica allo scopo di esaminare la situazione della sicurezza del territorio provinciale con particolare riguardo alle celebrazioni dell’imminente “Giubileo straordinario della Misericordia”, indetto dal Sommo Pontefice Francesco a partire dall’8 dicembre a Roma e dal 13 dicembre in tutte le Diocesi cattoliche del mondo.

Più informazioni su

Alla riunione, presieduta dal Viceprefetto Vicario Reggente, hanno partecipato il Sindaco di Asti, il Rappresentante della Provincia e i Vertici provinciali delle Forze di Polizia.

Sono inoltre intervenuti l’Avvocato Generale dr. GiorgioVitari e il Procuratore della Repubblica di Asti dr. Vincenzo Paone in rappresentanza del Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Torino dr. Marcello Maddalena, nonché i Rappresentanti della Diocesi di Asti, della Congregazione degli Oblati di San Giuseppe (Giuseppini di Asti), avente la propria Casa Madre nel Capoluogo, e della Società di San Francesco di Sales (Salesiani di Don Bosco), titolare del Santuario del Colle Don Bosco di Castelnuovo.

È stato confermato l’innalzamento del livello di allerta già disposto a seguito dei recenti attentati terroristici occorsi in Francia, con particolare riguardo agli obiettivi sensibili di natura istituzionale e religiosa. È stato inoltre confermato il massimo livello di collaborazione tra Autorità provinciali di Pubblica Sicurezza, Autorità Giudiziarie, Forze di Polizia ed Enti Locali, per le attivazioni di rispettiva competenza sotto il profilo della prevenzione e della repressione dei reati.

In occasione del Giubileo, sono stati ulteriormente rafforzati i canali di collaborazione e informazione tra Autorità Civili ed Ecclesiastiche per la puntuale ricognizione degli eventi di particolare rilievo legati all’Anno Santo Straordinario.

Infine, il Comitato, integrato dal Sindaco del Comune interessato, ha approvato il progetto di videosorveglianza varato dal Consiglio Comunale di Rocchetta Palafea, sottolineandone l’utilità a fini preventivi e di indagine.

Più informazioni su