Sicurezza: lunedì il primo incontro per il “Controllo di Vicinato” e l’App per smartphone “Apriamo gli occhi”

Si terrà lunedì 23 novembre alle 21, al Caffè Vittoria di corso alla Vittoria 45, il primo incontro organizzato dal Comune per “arruolare” i cittadini interessati ad aderire al “Controllo di Vicinato” e a scaricare sullo smartphone l’App “Apriamo gli occhi”.

Realizzata dall’Asp, l’applicazione consentirà agli astigiani, vicini di casa o di negozio, di avvisarsi reciprocamente in caso di pericolo per la sicurezza o di episodi che danneggiano il decoro urbano. Saranno presenti all’incontro il sindaco Fabrizio Brignolo, l’assessore Mario Sorba (Sicurezza, Frazioni), i consiglieri Neri Baglione e Andrea Visconti, la vicepresidente Asp Giovanna Beccuti, il comandante della Polizia Municipale Riccardo Saracco.

La serata si occuperà di sicurezza a tutto tondo: interverranno anche gli esponenti di Cna e Confartigianato per proporre le telecamere di videosorveglianza private condominiali a prezzo convenzionato, secondo il protocollo siglato con il Comune, e i rappresentanti dell’Amministrazione per illustrare gli impianti di video sorveglianza pubblici.

“Per rispondere al fenomeno della microcriminalità – spiega il sindaco Fabrizio Brignolo – vogliamo puntare su azioni concrete, promuovendo una stretta collaborazione tra Comune e cittadini: abbiamo deciso di iniziare dal quartiere di corso alla Vittoria perché in passato ha avuto problemi, ma anche perché è caratterizzato da una grande vivacità e intraprendenza dei suoi commercianti”.

Da parte sua, la vicepresidente Asp Giovanna Beccuti ricorda che “il fenomeno del degrado urbano è purtroppo in crescita, in modo diffuso per Asti. La App ‘Apriamo gli occhi’ vuole essere un deterrente per quanti sporcano la città: abbiamo l’ambizione, se funzionerà, di cercare di esportarla oltre i nostri confini”.