Quantcast

Assegnati dalla Compagnia San Paolo 33mila euro alla Biblioteca G. Monticone di Canelli

Grande soddisfazione fra i membri del Consiglio della Biblioteca G. Monticone di Canelli per l’assegnazione di 33.000,00 euro da parte della Compagnia San Paolo, in seguito alla partecipazione ad un bando rivolto alle biblioteche del Piemonte, per promuoverne la progettualità, migliorare le funzioni tradizionali e sostenere una rifunzionalizzazione degli spazi.

Il progetto, preparato da un piccolo gruppo di volontarie appartenenti al Consiglio di Biblioteca e non, presentato in patnership con il Comune di Canelli, è voltoalla trasformazione del primo piano della Biblioteca per “svecchiare” l’ambiente (pavimento, colori, segnaletica) e acquistare nuovi arredi, quali, ad esempio, poltroncine e divanetti in grado di offrire un valore qualitativo alla permanenza, scaffalature più funzionali, spostabili in occasione di corsi, conferenze, mostre, postazioni tecnologiche per la libera consultazione internet, dotate di torrette per collegare il proprio pc o caricare il cellulare, tavolini per la “zona studio” e una “zona accoglienza” con la nuova postazione del bibliotecario.

Le modifiche previste nel progetto prevedono anche una riorganizzazione dei volumi in possesso, il completamentodelle procedure di informatizzazione del prestito e alcune modifiche ai servizi, in modo da rendere la Biblioteca oltre che più accogliente e funzionale, anche più vicina ai bisogni dell’utenza.

Speriamo che i cambiamenti indicati,tra un anno, possano rendere la nostra Biblioteca un luogo fruibile non solo occasionalmente per un prestito o per seguire un evento, ma un centro di socializzazione, apprendimento e svago sia per i giovaniche per la comunità canellese, un luogo dove è piacevole trascorrere del tempo, incontrare persone e trovare risposte a esigenze diverse.

La presidente del Consiglio di Biblioteca Mariangela Santi Parone, soddisfatta del risultato ottenuto, ci tiene a ringraziarepubblicamente il gruppo di volontarieche, con le loro specifiche competenze, hanno lavorato assiduamente all’articolata stesura del progetto conseguendo l’importante risultato. Un bell’esempio per sottolineare come il volontariato sia una preziosa risorsa per la crescita di Canelli e come supporto per le iniziative e le strutture del Comune.