Al Progetto Vino di Collisioni di Barolo l’anteprima del Barbera Fish Festival di Agliano Terme

In attesa della seconda edizione del Barbera Fish Festival, che si svolgerà dal 10 al 12 ottobre ad Agliano Terme sulle colline del Monferrato, l’insolito e curioso connubio tra Barbera d’Asti e Merluzzo norvegese è stato protagonista di un’anteprima a Collisioni a Barolo, nel calendario del Progetto Vino. 

 

Giornalisti, sommelier, critici ed esperti internazionali, insieme ad un pubblico di enoappassionati hanno apprezzato un assaggio degli abbinamenti che verranno proposti in autunno nel piccolo borgo immerso fra i vigneti Unesco: una Brandade di stoccafisso con porri e pancetta croccante, cucinata dallo chef Gino Minacapilli della Scuola Alberghiera di Agliano Terme (Agenzia di Formazione Professionale Colline Astigiane) e servita con la Barbera d’Asti. Presente anche un banco di assaggi con le migliori barbere dei produttori aglianesi.

Merluzzo fresco, stoccafisso e baccalà saranno gli ingredienti principali che comporranno i piatti del Barbera Fish Festival, accostati alle barbere dei produttori aglianesi: il menù verrà ideato in collaborazione con gli chef dei ristoranti locali, gli allievi della Scuola Alberghiera e alcuni chef in arrivo dalla Norvegia. Due i top chef ospiti: Enrico Crippa, tre stelle Michelin, del Ristorante Piazza Duomo di Alba, e Ørjan Johannessen, vincitore dell’edizione 2015 del Bocuse d’Or, prestigiosa competizione internazionale di cucina. Il giovane chef norvegese è considerato uno dei massimi esperti al mondo di piatti a base di pesce.

Il Barbera Fish Festival è organizzato dall’associazione Barbera Agliano in collaborazione con il Norwegian Seafood Council (Norge, Ente parastatale di promozione e tutela dei prodotti ittici norvegesi): oltre 3000 persone, il 20% delle quali provenienti dall’estero, soprattutto dal Nord Europa, hanno partecipato alla prima edizione che si è svolta lo scorso ottobre ad Agliano Terme. 600 i chili di merluzzo utilizzati per preparare i piatti serviti nel Barbera Fish Restaurant allestito nel centro storico del paese. Quattro gli chef stellati coinvolti: Walter Ferretto (Ristorante Il Cascinale Nuovo di Isola d’Asti), Luca Zecchin (Ristorante Guido Relais San Maurizio di Santo Stefano Belbo), Ugo Alciati (Ristorante Guido Fontanafredda di Serralunga d’Alba), Igor Macchia (Ristorante La Credenza di San Maurizio Canavese), affiancati dal norvegese Gunnar Hvarnes, medaglia di Bronzo al Bocuse d’Or.

«Il Barbera Fish Festival è la manifestazione clou di un calendario di eventi con cui si intende incrementare sempre più il flusso di turisti italiani e stranieri ad Agliano Terme, nel Monferrato, che ha recentemente ricevuto con i suoi vigneti il prestigioso riconoscimento Unesco di Patrimonio dell’Umanità, insieme a Langhe e Roero – ha dichiarato il presidente di Barbera Agliano Fabrizio Genta – Presentare il Barbera Fish Festival in un contesto così prestigioso come quello di Collisioni, di fronte a un pubblico internazionale di giornalisti ed esperti, dimostra l’originalità e la forza della formula di questo evento. Il successo ottenuto con la prima edizione indica che la strada intrapresa da Barbera Agliano, che riunisce oltre quaranta produttori, commercianti, ristoratori e albergatori, è quella giusta e si basa sulla qualità del vino, principale risorsa per promuovere il territorio insieme a cibo e paesaggio».