Quantcast

Riunione della Giunta Regionale del Piemonte dell’ 8 giugno 2015

Gestione dei rifiuti fino al 2020, difesa dall’amianto, Terzo valico e scuole paritarie sono stati i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Rifiuti. Il progetto di Piano di gestione dei rifiuti urbani e dei fanghi di depurazione per il periodo 2015-2020, proposto dall’assessore Alberto Valmaggia e che passa ora all’esame del Consiglio, analizza la situazione esistente, individua i fabbisogni impiantistici per garantire il recupero della frazione organica e l’autosufficienza dello smaltimento dei rifiuti urbani e definisce i criteri tecnici, le azioni, le iniziative e le risorse da attivare per l’attuazione della pianificazione regionale. In particolare, individua i seguenti obiettivi generali: riduzione del 5% della produzione dei rifiuti urbani, raccolta differenziata del 65% a livello di ciascun ambito territoriale, raggiungimento del 50% del tasso di riciclaggio, avvio a recupero energetico delle sole frazioni di rifiuto per le quali non è possibile il recupero di materia, abbandono del ricorso alla discarica per rifiuti riciclabili e recuperabili, autosufficienza di smaltimento dei rifiuti urbani non pericolosi, promozione di sistemi di gestione in grado di ridurre i gas climalteranti, sviluppo di mercati per materiali derivanti dal riciclo dei rifiuti.

Amianto. Il Piano regionale di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e bonifica per la difesa dai pericoli derivanti dall’amianto per il gli anni 2015-2019, presentato dagli assessori Alberto Valmaggia ed Antonio Saitta e che passa ora all’esame del Consiglio, prevede la continuazione della bonifica dei siti nazionali di Casale Monferrato e Balangero e la previsione di un fabbisogno complessivo di 25 milioni di euro per rimuovere i manufatti contenenti questo materiale soprattutto nelle scuole e negli edifici pubblici. Altre misure interesseranno la raccolta dei rifiuti contenenti amianto in matrice compatta, il censimento della presenza di amianto negli edifici di proprietà delle Agenzie territoriali per la casa, la bonifica del “polverino” e la sorveglianza sanitaria dei lavoratori ex-esposti all’amianto. 

Terzo valico. Approvato, su proposta degli assessori Francesco Balocco e Giuseppina De Santis, l’aggiornamento del piano di gestione dei materiali e del traffico per la realizzazione del Terzo valico dei Giovi presentato dal consorzio Cociv. La delibera condiziona la successiva progettazione all’attuazione di alcune prescrizioni riguardanti i siti di deposito in località Cascina Clara e Buona e Cascina La Bolla ad Alessandria, Cascina Bettole a Pozzolo Formigaro, la valutazione dell’impatto acustico, di propagazione delle polveri e di emissione di inquinanti gassosi  derivanti dal traffico veicolare, l’installazione di centraline per il monitoraggio ambientale.

Scuole paritarie. Come proposto dall’assessore Gianna Pentenero, è stata definita la ripartizione dei 14 milioni di euro destinati al sostegno delle scuole paritarie per il 2014, con particolare riguardo alle scuole per l’infanzia ed all’accoglienza ed il sostegno degli alunni portatori di handicap.

La Giunta ha inoltre approvato:
– su proposta del presidente Sergio Chiamparino e degli assessori Aldo Reschigna e Giovanni Maria Ferraris, il piano di rafforzamento amministrativo per la gestione dei fondi strutturali europei, che contiene le linee guida per uso efficace ed efficiente delle risorse assegnate al Piemonte con particolare riferimento al sistema di gestione e controllo dei flussi finanziari;
– su proposta dell’assessore Giuseppina De Santis, il parere favorevole sulla domanda presentata dalla società Amteco Spa per l’attivazione di una grande struttura di vendita in località Veveri del Comune di Novara, nonché l’aggiornamento delle linee guida per il recupero ambientale della cave, che confermano la riduzione dei costi per la conservazione del terreno vegetale e delle cauzioni per le imprese in possesso di certificazione ambientale;
– su proposta dell’assessore Giorgio Ferrero, l’apertura del bando per la presentazione dei progetti di promozione del vino piemontese sui mercati esteri;
– su proposta dell’assessore Antonella Parigi, l’avvio di una collaborazione con il Ministero dei Beni culturali per la stipula di accordi di programma per lo sviluppo del sistema delle Residenze artistiche;
– su proposta dell’assessore Antonio Saitta, il recepimento dell’accordo Stato-Regioni sull’erogazione dell’assistenza sanitaria negli istituti penitenziari per adulti