Quantcast

La provincia di Asti sarà protagonista di un progetto pilota per fornire occhiali da vista ai bisognosi

La provincia di Asti sarà protagonista di un progetto pilota del centro italiano raccolta occhiali usati dell’Associazione Internazionale dei Lions Clubs.

I soci dei Club di servizio Lions, che si accingono a celebrare il loro centenario nel 2017, sono sempre stati identificati nel mondo come “cavalieri dei non vedenti”: diversi, infatti, sono stati i progetti a favore delle persone affette da problemi legati alla vista che si sono attuati negli anni. All’interno di questi progetti uno dei più incisivi è la raccolta e la ridistribuzione degli occhiali usati nel mondo, ed in particolare nei paesi più poveri.

Considerato però il forte aumento di famiglie bisognose e dell’incremento di nuove situazioni di povertà nei nostri territori, l’astigiano Mauro Imbrenda, consigliere nel consiglio di amministrazione della Onlus “Centro Italiano Lions Raccolta Occhiali Usati”, in collaborazione con il delegato di zona Lions Giorgio Gili e con il direttore della Caritas diocesana Giuseppe Amico ha dato il via ad una nuova iniziativa che permetterà alle famiglie disagiate della nostra provincia di ottenere gli occhiali, che gli saranno prescritti dal medico, senza alcun costo.

Il centro italiano Lions raccolta occhiali usati ha festeggiato nel mese di maggio scorso i due milioni di occhiali distribuiti nel mondo e i soci Lions della provincia, orgogliosi di tale successo, e forti della vicinanza del Centro (Chivasso) hanno deciso di intraprendere una nuova sfida per la lotta alla cecità che possa essere d’esempio a tutte le realtà italiane.
L’iniziativa vedrà coinvolti i 17 centri di ascolto caritas presenti in diocesi ad Asti, Castello di Annone, Portacomaro, San Damiano, Valfenera, Villanova, Villafranca e Serravalle e i Lions Club di Asti, Villanova, Costigliole, Moncalvo e Castelnuovo don Bosco.

Ricevere gli occhiali non sarà difficile: è sufficiente presentare la prescrizione medica presso uno dei centri di ascolto caritas e, qualora non si sia ancora registrati, la propria dichiarazione isee; I soci del Lions, quindi, si faranno carico di richiedere al centro nazionale gli occhiali che saranno consegnati orientativamente in quindici giorni.
La provincia di Asti sarà protagonista di questo progetto come realtà pilota e se questo avesse un buon riscontro, a partire dal gennaio 2016 sarà ampliato a tutto il territorio nazionale.

L’iniziativa sarà presentata ufficialmente il 9 luglio prossimo alle ore 18:00 presso “l’emporio della solidarietà” di Asti in Via del soccorso 3 e sarà resa subito attiva nella speranza di poter aiutare da subito  le famiglie più bisognose.
Per maggiori informazioni è possibile contattare Mauro Imbrenda al 3803051910.