Dichiarazione dei redditi 2015: le novità

E’ arrivato il momento per la presentazione della DICHIARAZIONE DEI REDDITI di competenza dell’anno 2014, che si fa appunto nel 2015.

Più informazioni su

La novità di quest’anno è  il cosiddetto MODELLO 730 PRE-COMPILATO, molto publicizzato, ma non sempre in modo corretto e preciso.

Intanto, vale solo per chi ha già prodotto la dichiarazione dei redditi l’anno scorso e fino al 15 aprile non si saprà con certezza quali contribuenti saranno interessati da questa novità, in quanto si tratta di una sperimentazione del Governo. 

Il Modello 730 PRE-COMPILATO non arriva direttamente a casa nella buca delle lettere,ma sarà reperibile unicamente nel sito on line dell’Agenzia delle Entrate, nel proprio ‘cassetto fiscale’ (cassetto virtuale, informatico, all’interno del sito dell’Agenzia delle Entrate).

Per poter accedere al proprio ‘cassetto fiscale’ (cassetto virtuale, informatico, all’interno del sito dell’Agenzia delle Entrate) e lì recuperare il 730 PRE-COMPILATO, bisogna dotarsi di un codice, il PIN individuale.

Per ottenere il PIN, si può chiedere on line al sito http://telematici.agenziaentrate.gov.it. Oppure telefonare al numero 848.800.444. Oppure chiedere in un ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

A chi volesse cimentarsi in questa complicata trafila per conto proprio, si raccomanda di controllare molto bene i dati riportati sul 730 PRE-COMPILATO, perché la stessa Agenzia delle Entrate ammette la probabilità di dati inesatti.

Va ancora ricordato che nel 90 % dei casi i dati sul 730 PRE-COMPILATO, ammesso che siano giusti, non saranno sufficienti, sarà necessario integrare di propria iniziativa.
Dovrebbero essere presenti:
i dati della Certificazione Unica (ex Cud) trasmessi automaticamente dal datore di lavoro o dall’Inps per i pensionati
gli interessi sui mutui, le polizze assicurative, i contributi ai Fondi Pensione
potrebbero esserci alcuni dati contenuti nella dichiarazione dei redditi fatta lo scorso anno.
ma non ci saranno:
le spese sanitarie da portare in detrazione
le spese per istruzione o per ristrutturazione.
Se non si interviene direttamente e personalmente (a computer) sul Modello 730 PRE-COMPILATO, si rinuncia alla possibilità di importanti rimborsi.

Per continuare come sempre ad avvalersi del servizio fornito dal CAAF CGIL, basta firmare la DELEGA PER L’ACCESSO ALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA 730/2015, e unire fotocopia del documento e del codice fiscale. Poi, tutto come prima.

RIFERIMENTI CAAF CGIL IN PROVINCIA DI ASTI

CAAF CGIL ASTI – Tel. 0141-533569/533570
LEGA SPI ASTI EST – Tel. 0141-477007
LEGA SPI ASTI OVEST – Tel. 0141-320568
CAAF CGIL CANELLI – Tel. 0141-824615
CAAF CGIL NIZZA MONFERRATO – Tel. 0141-793474
CAAF CGIL VILLANOVA – Tel. 0141-948455

Più informazioni su