Quantcast

“Cantè J’euv” di Mongardino, Stazione e Madonna tra i canti

Venerdì 6 e sabato 7 marzo secondo appuntamento con l'edizione 2015 del celebre "Cantè J'euv" di Mongardino, una sentita tradizione che aiuta tutti con il buonumore e la beneficienza tesa a costruire sempre qualcosa di utile per tutta la comunità mongardinese.

Le frazioni toccate dai canti saranno Stazione e Madonna.

Le uova sono sempre ben accette e le offerte in denaro saranno ben investite. Con il ricavato del “Cantè j’euv 2012” si è proceduto alla tinteggiatura di tutte le aule della scuola elementare di Mongardino; nel 2013 si è completata l’opera con la tinteggiatura interna della scuola materna nonchè quella esterna di tutto l’edificio.

Quest’anno l’obiettivo è di portare a termine la sistemazione del parco giochi attiguo alla scuola e prospiciente il circolo ANSPI, iniziata con il Cantè J’euv dell’anno scorso. Nel periodo pre pasquale, quando l’inverno si allontana, le giornate si allungano, si sentono i primi tepori della primavera, in queste serate appunto i giovani si trovavano e passavano di casa in casa per fare gli auguri alle famiglie.

Questa visita consisteva in un canto propiziatorio, che oltre a salutare ed omaggiare il padrone di casa e tutta la famiglia augurava una felice prosecuzione della vita, augurandosi di rivedersi l’anno prossimo per una nuova visita.

Il padrone di casa ringraziava l’allegra compagnia offrendo loro delle uova (da qui il termine cantè j’euv) simbolo di nuova vita in quanto le galline, dopo la pausa invernale, riprendevano a deporre. Quando il percorso questuante era terminato i cantori ed i musici procedevano a fare una grande frittata in allegria, accompagnata ovviamente da qualche buon bicchiere di vino.

Per info: Andrea 338 6867028