Quantcast

Il Pellati di Nizza tra le scuole partecipanti al concorso Young Business Talents di NIVEA

Il Piemonte ha risposto in maniera entusiasta alla seconda edizione di Young Business Talents, il concorso promosso da NIVEA, che si rivolge agli studenti delle scuole superiori di secondo grado e centri di formazione professionale.

Più informazioni su

L’iniziativa coinvolge sia insegnanti che studenti di oltre 11.000 istituti italiani.
Sono 20 le squadre partecipanti in Piemonte, di cui una in rappresentanza della Scuola Superiore N. Pellati di Nizza Monferrato.

Le altre scuole piemontesi sono la Scuola Superiore G.Ravizza di Novara, L.S. Avogadro, Vercelli, l’I.I.S. Majorana di Moncalieri, la Scuola Superiore N. Rosa di Bussoleno, la L.S. M. Curie (sez. associata) di Collegno, la Scuola Superiore Baldessano-Roccati di Carmagnola, la Scuola Superiore Rosa Luxemburg, l’ I.I.S.S. Sella Aalto, la Lc C. Cavour, il Politecnico e l‘I.T.C. G. Sommeiller di Torino.

NIVEA, da sempre vicina alle famiglie vuole dare loro un aiuto concreto, non solo offrendo loro una gamma di prodotti innovativi che soddisfa ogni esigenza, ma anche attraverso progetti educativi come appunto Young Business Talents.

Fino a febbraio 2015, gli studenti degli ultimi tre anni di scuola superiore, tra i 15 e i 18 anni, potranno esercitarsi per preparare al meglio il proprio futuro accademico e professionale grazie a un simulatore d’impresa di 3ª generazione, creato da Praxis MMT azienda leader di Simulatori e donato con NIVEA.

Il simulatore viene attivato gratuitamente presso gli istituti scolastici che aderiscono al progetto all’interno di un laboratorio sperimentale in cui gli studenti potranno mettere alla prova le loro capacità in termini di economia e gestione integrale di imprese in tutte le aree strategiche relative al processo decisionale: finanza, risorse umane, produzione e marketing.

Gli istituti e il corpo docente hanno la possibilità, grazie a NIVEA, diinnovare l’attività didattica permettendo agli studenti di sperimentare e applicare le conoscenze teoriche nell’ambito di scenari virtuali che emulano fedelmente la realtà.

La gara si svolge in tre diversi step: si inizia a livello regionale, per poi arrivare ad un confronto nazionale e alla finale internazionale che decreterà il paese e la squadra vincitore di quest’edizione 2014-2015.

Il progetto, che si svolge contemporaneamente in quattro paesi: Spagna, Italia, Portogallo e Grecia, l’anno scorso ha visto la partecipazione di un totale di 9782 studenti divisi in 2818 squadre. In Italia hanno preso parte alla competizione 1.752 studenti suddivisi in 500 team.

Il concorso Young Business Talents prevede una suddivisione degli studenti in team di 3-4 ragazzi, questo da loro l’occasione di collaborare e imparare come lavorare insieme per uno stesso obiettivo. Ciascun team guida la propria impresa virtuale ed è chiamata a prendere importanti decisioni strategiche, trovandosi così a gareggiare con altre imprese rappresentate da altre squadre. La gara sarà articolata in varie fasi in cui ai partecipanti verrà assegnato un punteggio. Al termine del progetto, i team che avranno gestito al meglio le loro imprese riceveranno un montepremi complessivo di Euro 11.670.
Riuscirà ad essere il Pellati la squadra vincitrice?

Più informazioni su