ATNews - Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero -  Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero

Gli studenti del Liceo Classico manifestano per il freddo; a breve in funzione la nuova caldaia

Più informazioni su

La settimana degli studenti del Liceo Classico Vittorio Alfieri e dell’Istituto Quintino Sella di Asti è iniziata con una manifestazione di protesta.

Da oltre tre settimane infatti nel plesso scolastico fa molto freddo con la temperatura di diverse aule ben inferiore ai 18° grado, a causa del mancato funzionamento di due delle tre caldaie presenti.

Per questo motivo, come ci aveva confermato il rappresentante degli studenti Kliti Deda, è stata organizzata la manifestazione di protesta andata in scena ieri, con un corteo che è partito dal Liceo Classico ed è arrivato sino in Piazza San Secondo presso il Comune di Asti.

Molto alta l’adesione degli studenti, circa 300 sia del Classico che del Quintino Sella e anche qualcuno del Liceo Artistico, che hanno sfilato per Corso Alfieri con il corteo aperto dallo striscione con sopra scritto “Scaldate le scuole non le Vostre poltrone”.

Giunti in Piazza San Secondo una delegazioni di studenti è stata ricevuta dal sindaco di Asti, Maurizio Rasero, nella sala consigliare; il primo cittadino ha rassicurato gli studenti di aver già valutato il problema e che le due caldaie verranno sostituite da una unica (dal costo di 38mila euro) e che entro la prossima settimana sarà funzionante.

E’ lo stesso Kliti Deda a confermarci che questa mattina erano già in corso i lavori: “Si, abbiamo visto che stavano lavorando. Nel frattempo per evitare di continuare di stare al freddo nei prossimi giorni, abbiamo proposto una soluzione temporanea al sindaco fino a quando non sarà funzionante la nuova caldaia: di farci avere dei termosifoni elettrici. Ieri ne sono arrivati 7 e in giornata dovrebbero portacene altri 8 in modo da poter scaldare le aule in questi giorni.”

Più informazioni su