ATNews - Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero -  Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero

Asti, Banca del Dono: Volo(ntario) quindi dono

Più informazioni su

Il donatore dona. Il volontario… vola! Non è così?

Da un guizzo di parole e fantasia che sarebbe piaciuto a Gianni Rodari, il nome dell’associazione “il Dono del Volo”, che vede la luce proprio in questi giorni.

È l’ultima nata in quell’officina di idee e azioni positive che intende essere la Banca del Dono del Comune di Asti in piazza Roma 8.

Dove qualche cosa si muove, come le duecento paia di scarpe (nuove) donate pochi giorni fa, le sedie per la sede donate dall’Auser, oltre 25 le persone dichiaratamente disponibili a coinvolgersi, e poi all’orizzonte la ripresa della raccolte farmaci, alimenti (“Porta la sporta”), e quanto serve in case che ne hanno bisogno (“Non dire vecchio”).

Tanta “roba” che sarebbe un errore archiviare solo nella bontà e non invece nella terapia di una società un po’malaticcia.

Che cosa farà l’associazione “il Dono del Volo”?

A spiegarlo l’ incontro alla Banca del Dono dell’Assessorato Politiche sociali: “promuoverà la cultura del donare in tutte le sue declinazioni, di tempo, competenze, animo, speranza, ambiti entro i quali possa crescere la coesione sociale.
Organi dell’associazione un presidente Caterina Calabrese, due vice Mario Alfani e Ezio Rampone, un segretario Paola Imarisio e un tesoriere Giusy Gobello, alla comunicazione Franco Cavagnino.

Per quanto riguarda le attività “la collaborazione e integrazione sussidiaria ai servizi, iniziative e progetti della Banca del Dono, gestione di iniziative e attività in autonomia in linea con i suoi principi statutari e concordati con gli uffici comunali”.
Sarà un braccio operativo per raccogliere e organizzare le disponibilità, per far incontrare domanda e offerta di “dono”, per far fronte a quel che serve.

Chi vuol farne parte può farsi avanti.

Più informazioni su