ATNews - Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero -  Quotidiano online di Asti, Monferrato, Langhe e Roero

Il cioccolato e le grappe piemontesi protagonisti al Salotto dei Gusti e Profumi della Fiera del Tartufo

Durante il sesto weekend della Fiera, il Salotto dei Gusti e dei Profumi ha ospitato altre due eccellenze del territorio: il cioccolato di qualità e le grappe piemontesi.

Promosso dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, la Confartigianato Imprese Cuneo e l’Istituto Grappa Piemonte, il Salotto ha visto gli artigiani i cioccolatieri della provincia Granda alternarsi agli studenti di APRO Formazione e della la Scuola di Arte Bianca di Neive, che hanno offerto dimostrazioni dal vivo e golose degustazioni dei numerosi prodotti di qualità della pasticceria locale.

Il cioccolato è stato proposto in abbinamento alle grappe selezionate dall’Istituto Grappa Piemonte, oggi diventato Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo: un connubio perfetto che, in un crescendo di aromi, ha esaltato le proprietà organolettiche del “cibo degli dei” ed esaltato le proprietà aromatiche dei distillati, eccellenza piemontese di lunga tradizione.

Ospite speciale del Salotto è stata la Città di Belém, capitale brasiliana dello stato di Parà, in Amazzonia, riconosciuta città Creativa Unesco per la Gastronomia nel 2015. La presenza della delegazione brasiliana, rappresentata dall’imprenditore Fabio Sicilia, ha dato la possibilità al pubblico della Fiera di conoscere alcune specialità del posto, tra cui le creme di cioccolato ottenute da varietà di cacao autoctone, noci del Brasile e castanha de baru, noce autoctona del Cerrado, la macchia che ricopre gran parte del Brasile centrale.